Perde il pene per un’infezione, medici lo fanno ricrescere sul braccio: “Spero lo spostino presto”

Perde il pene per un’infezione, medici lo fanno ricrescere sul braccio: “Spero lo spostino presto”
Fanpage.it Fanpage.it (Salute)

A causa però dei ritardi nella sanità pubblica inglese, MacDonald è rimasto con il pene artificiale sul braccio per ben quattro anni.

Che lo hanno quindi costretto per molto tempo a indossare larghe camicie e maglioni per nascondere l'organo artificiale posizionato sull'avambraccio.

Ne parlano anche altri media

“Se non potessi ridere del pene sul braccio, sarei finito”, ha raccontato MacDonald che ora spera di riuscire ad avere innestato il pene nuovo tra le sue gambe entro la fine dell’anno. La storia del 45enne Malcolm MacDonald, un pene nuovo al posto di quello “caduto” per un’infezione, sarebbe di per sé un caso di chirurgia eccezionale e unico al mondo. (Il Fatto Quotidiano)

MacDonald è stato così contento dei risultati del pene sul braccio che ha soprannominato la protesi Jimmy. I medici così hanno creato un’uretra e installato due tubi gonfiati con una pompa manuale, permettendogli di avere un’erezione meccanica. (Il Fatto Quotidiano)

MacDonald è stato così contento dei risultati del pene sul braccio che ha soprannominato la protesi Jimmy. “Se non potessi ridere del pene sul braccio, sarei finito”, ha raccontato MacDonald che ora spera di riuscire ad avere innestato il pene nuovo tra le sue gambe entro la fine dell’anno. (Il Fatto Quotidiano)

Erano circa le 5,30 quando, lungo la pista ciclabile nelle immediate vicinanze di un n ... MacDonald si abbandonò disperato all’alcol e come ha spiegato ai tabloid inglesi si sentì per anni come “un guscio vuoto”. (Zazoom Blog)

MacDonald, come anticipato, oggi vive con il pene artificiale sul braccio a causa dei ritardi nella sanità pubblica inglese. Un’infezione gli fa perdere il pene, i medici ricostruiscono l’organo genitale sul braccio. (ROMA on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr