Sanatoria edilizia in Sicilia, tutti divisi all’Ars

Sanatoria edilizia in Sicilia, tutti divisi all’Ars
Giornale di Sicilia INTERNO

dice Michele Mancuso vicecapogruppo azzurro all'Ars.

Sulla bocciatura da parte della Consulta puntano anche i Democratici: «Viene fuori il vero volto del Governo Musumeci», dice Anthony Barbagallo, segretario del Pd regionale. Scopri di più nell’ edizione digitale. Dal Giornale di Sicilia in edicola.

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale. LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

«Forza Italia è d’accordo, a patto che si creino le condizioni affinché le irregolarità non possano più essere commesse. (Giornale di Sicilia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La questione è riesplosa per un emendamento presentato dalla maggioranza di centrodestra che sostiene il governo regionale, e riguarda in particolare l'argomento degli «abusi sulle coste»: in altri termini, si parla delle case costruite entro i 150 metri dal mare. (Corriere della Sera)

La norma, che porta la firma di uno dei big di Diventerà Bellissima: Giorgio Assenza, permetterà di salvare le case costruite nei 150 metri dalla battigia per cui i proprietari hanno già presentato domanda in occasione del primo condono italiano del 1985 (AgrigentoNotizie)

Nemmeno la pandemia ferma in Sicilia la febbre del cemento

In pratica si tratta di un’estensione del condono del 2003, che si applicherebbe così anche alle aree sottoposte a vincolo di inedificabilità relativa. L'approvazione di questa sanatoria è un brutto segnale politico, in una Sicilia segnata dal problema dell'abusivismo”, conclude Palmeri. (Tp24)

Il programma del partito di Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana da quasi quattro anni, è tutto in questo marchio accativante. "Diventerà bellissima". (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr