Volley maschile, finale Champions League: Trento si arrende allo ZAKSA

Volley maschile, finale Champions League: Trento si arrende allo ZAKSA
Azzurri di Gloria SPORT

Attacco lungo di Lucarelli, 24-21 e 3 set point per lo ZAKSA.

Si inizia a giocare punto a punto finchè Śliwka trova un buco nel muro e porta i polacchi sul +2 (21-19).

Śliwka in pipe passa e 27-26, ennesimo match point ZAKSA

Giannelli dai nove metri trova la rete, 24-21 e set point ZAKSA.

sito cev.eu. LO ZAKSA VINCE LA CHAMPIONS LEAGUE MASCHILE. La finale di Champions League maschile vede trionfare lo ZAKSA contro Trento, in un match in cui i ragazzi di Lorenzetti hanno faticato per due set per poi riprendersi nel terzo. (Azzurri di Gloria)

Ne parlano anche altri giornali

Il Groupa Azoty Kedzierzyn-Kozle risponde con Toniutti al palleggio, Kaczmarek opposto, Semeniuk e Sliwka schiacciatori, Smith e Kochanowski centrali, Zatorski libero. Trascinata da Nimir e Lucarelli, Trento scatta bene (6-1) ma anche in questo caso la formazione di Grbic riprende facilmente quota (9-9) (trentinovolley.it)

Per quanto riguarda gli atleti, il più vincente di sempre è il centrale russo Alexander Gutsalyuk, che ha vinto 5 Champions League (cinque con lo Zenit Kazan e una con il Lokomotiv Novozibirsk). (Sportface.it)

Il Groupa Azoty Kedzierzyn-Kozle risponde con Toniutti al palleggio, Kaczmarek opposto, Semeniuk e Sliwka schiacciatori, Smith e Kochanowski centrali, Zatorski libero. Lo Zaksa non dermorde e risale anche in questo caso la china, trascinato da Sliwka e Kaczmarek (20-21). (Tuttosport)

Trento si arrende allo Zaksa

TERZO SET – Quattro punti di vantaggio per Trento sul 22-18, tassativo chiudere per poi iniziare un’altra partita. TERZO SET – Invasione polacca, set point sul 24-19! (Sportface.it)

Trentino Itas: 9 muri, 4 ace, 25 errori in battuta, 6 errori azione, 55% in attacco, 57% (44%) in ricezione. Trentino Itas-Groupa Azoty Kedzierzyn-Kozle 1-3. (22-25, 22-25, 25-20, 26-28). TRENTINO ITAS: Podrascanin 9, Nimir 21, Kooy 6, Lisinac 11, Giannelli 2, Lucarelli 13, Rossini (L); Michieletto 5, Argenta, Sperotto, Sosa Sierra, De Angelis. (trentinovolley.it)

Trascinata da Nimir e Lucarelli, Trento scatta bene (6-1) ma anche in questo caso viene ripresa la formazione di Grbic riprende facilmente quota (9-9). Lo Zaksa non dermorde e risale anche in questo caso la china, trascinato da Sliwka e Kaczmarek (20-21). (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr