Vittime pedofilia contro Corte Europea: «Impunità Vaticano? Stupido negare il nesso con le diocesi»

Vittime pedofilia contro Corte Europea: «Impunità Vaticano? Stupido negare il nesso con le diocesi»
Approfondimenti:
Il Messaggero ESTERI

Estrapolando dalle informazioni dell'indagine francese, l'Olanda, che ha una popolazione cattolica di 4 milioni, ha probabilmente 50.000 sopravvissuti agli abusi

Secondo Snap – il network delle vittime – si tratta di una decisione paragonabile a un «irritante promemoria dell'impunità del Vaticano, resa possibile dal suo status di stato sovrano».

Si sono rivolti alla Corte europea dopo che i tribunali belgi hanno stabilito che non avevano giurisdizione data l'immunità della Santa Sede come stato sovrano. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altre testate

L’immunità giurisdizionale della Santa Sede. leggi anche. Cedu: Russia responsabile assassinio spia Litvinenko del 2006 in Uk. Gli stessi tribunali avevano da subito respinto i ricorrenti di nazionalità belga, francese e olandese, invocando l'immunità giurisdizionale della Santa Sede in quanto ente sovrano straniero. (Sky Tg24 )

L’immunità della Santa Sede. Secondo la Cedu, in virtù dei “principi di diritto internazionale” la Santa Sede risulta “immune” alle querele. In sostanza il Vaticano gode di immunità e soprattutto non può essere ritenuto responsabile della condotta errata di parte di suoi componenti, come i sacerdoti. (The Italian Times)

NEWS Imu della Chiesa, nel mirino i cinque miliardi di arretrati GIURISPRUDENZA Avvocato Corte Giustizia Ue, illegittimo per strutture. Tuttavia la responsabilità non può essere attribuita al Vaticano (ilmessaggero.it)

Pedofilia: immunità Vaticano, le vittime non ci stanno

Infatti, fino agli anni 2000 la stessa Chiesa aveva assunto una completa indifferenza nei confronti delle vittime Pedofilia, una terribile piaga per la Chiesa cattolica. Tuttavia, oltre al caso francese, la pedofilia è una piaga che la Chiesa si porta da molti anni. (RomaIT)

La Corte europea dei Diritti dell’uomo (Cedu) di Strasburgo ha rigettato oggi 24 querelanti che avevano citato in giudizio il Vaticano dinanzi ai tribunali belgi senza successo per atti di pedofilia commessi da preti cattolici. (Imola Oggi)

«Siamo rattristati per i sopravvissuti e turbati dalla sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo e crediamo che le vittime meritino di meglio dai tribunali secolari». «Riteniamo che la Cedu abbia mancato il bersaglio nella sua sentenza e speriamo che questo coraggioso gruppo di sopravvissuti ricorra in appello», conclude l’associazione delle vittime (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr