Osio Sotto, chiude la Sematic: coinvolti 183 lavoratori

Corriere Bergamo - Corriere della Sera ECONOMIA

Era un’indiscrezione, la conferma è arrivata nella prima mattinata di oggi venerdì 26 febbraio.

La Sematic, storica azienda che produce ascensori di Osio Sotto, di proprietà del gruppo tedesco Wittur, cesserà la produzione entro la fine di marzo.

Restano, dunque, ancora poche settimane di cassa integrazione per i suoi 183 lavoratori.

L’agitazione è stata proclamata proprio dopo aver sentito l’indiscrezione di un’imminente sospensione dell’attività produttiva nella ditta, diventata oggi certezza

Lo strumento utilizzato è quello della cassa integrazione Covid. (Corriere Bergamo - Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

A larga maggioranza, gli stessi hanno dato mandato ai Sindacati per continuare la discussione con la Direzione di Gruppo. Successivamente, si è tenuta l’assemblea sindacale per informare i lavoratori e decidere insieme a loro come proseguire la vertenza. (BergamoNews.it)

Sematic, stop della produzione a Osio. «Attivare tutti gli strumenti di tutela» Sono 185 i lavoratori coinvolti, la Sematic di Osio Sotto chiuderà l’attività a fine marzo. La conferma tanto temuta da lavoratori e sindacati è arrivata venerdì mattina 26 febbraio, durante un incontro con l’azienda: la Sematic di Osio Sotto chiude l’attività a fine marzo. (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr