Operazione contro la 'ndrangheta nel Reggino, 11 ordinanze contro le cosche Zagari, Fazzalari e Avignone

Quotidiano del Sud INTERNO

“Sauer” con matricola punzonata, numerose munizioni di vario calibro, due giubbotti antiproiettile, nonché una bomba a mano da guerra modello “m53 p3” di provenienza slava

Tempo di lettura 8 Minuti. TAURIANOVA (REGGIO CALABRIA) – I carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito, a Taurianova e Cinquefrondi, un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 persone, ritenute responsabili di aver preso parte o comunque favorito la ‘ndrangheta nelle sue articolazioni territoriali di Taurianova, le cosche Zagari-Fazzalari e Avignone (Quotidiano del Sud)

La notizia riportata su altre testate

Zagari aveva avviato anche un apparente percorso di “riabilitazione sociale”, partecipando addirittura a dibattiti, convegni e incontri come testimone di redenzione e contro l’ergastolo ostativo. Ma, secondo gli investigatori, una volta scarcerato aveva ripreso a fare il capocosca dopo essere tornato a Taurianova (Ottoetrenta)

Nel corso delle successive operazioni di perquisizione era stata rinvenuta una pistola con il relativo munizionamento, nonché altro materiale ritenuto di interesse per ulteriori approfondimenti investigativi. (ilMetropolitano.it)

I due gruppi venivano indicati rispettivamente come “cosca Radicena” e “cosca Iatrinoli” in relazione alla denominazione del rione di provenienza all’interno del paese di Taurianova dei rispettivi accoliti (Gazzetta di Reggio)

In realtà, proprio nei primi permessi rilasciati durante la sorveglianza speciale una volta uscito dal carcere, Zagari era ritornato a Taurianova per compiere le sue attività delittuose, insieme a nuove leve della criminalità organizzata Delle 11 misure cautelari 10 sono in carcere ed una agli arresti domiciliari. (Metro)

Rocco Zagari (padre di Pasquale Zagari, cl. Solamente quattro ore più tardi in via Grimaldi, nei pressi dell’Ufficio Postale, vengono assassinati i due fratelli Giuseppe, cl. (Il Reggino)

ZAGARI Pasquale, classe 1964 I soggetti destinatari della misura cautelare, tutti originari di Taurianova, sono:. 1. (miocomune)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr