A Trump fu impedito di ordinare un attacco militare o lanciare un'arma nucleare

A Trump fu impedito di ordinare un attacco militare o lanciare un'arma nucleare
Cronache della Campania ESTERI

A rivelarlo è stato il capo dello stato maggiore congiunto Mark Milley: due giorni dopo l’assalto al Congresso del 6 gennaio, il più alto consigliere militare di Donald Trump si trovò costretto a prendere da solo un’iniziativa per limitare la possibilità che il presidente ordinasse un attacco militare pericoloso o lanciasse un’arma nucleare

Questa incredibile rivelazione è contenuta in ‘Peril’, il nuovo libro del leggendario giornalista del Watergate Bob Woodward e del reporter del Washington Post Robert Costa, in uscita il 21 settembre ma di cui la Cnn ha avuto una copia in visione anticipatamente. (Cronache della Campania)

Su altre fonti

Il capo di Stato maggiore delle Forze armate Usa, generale Mark Milley, contattò segretamente la sua controparte cinese in due occasioni lo scorso anno, per rassicurare Pechino in merito alla possibilità che l’allora presidente Donald Trump potesse innescare un conflitto tra i due Paesi. (Nova News)

I due celebri cronisti scrivono che Milley, profondamente scosso dall'evento, "era certo che Trump avesse subito un grave declino mentale all'indomani delle elezioni. (Notizie - MSN Italia)

Per queste orribili missioni, il vecchio rilevatore del Watergate Bob Woodward è in un prossimo libro scritto con Robert Costa. Secondo la NBC, l’ex presidente afferma: “Non ho mai pensato di attaccare la Cina – e la Cina lo sa (TecnoSuper.net)

Il rapporto afferma che il generale Mark Milley ha chiamato segretamente la Cina per paura che Donald Trump potesse iniziare una guerra

Pelosi esprime preoccupazione per il fatto che l’arsenale nucleare degli Stati Uniti è in mani pericolose finché Donald Trump rimane alla Casa Bianca. A schermo intero. A schermo intero Dopo la tempesta, il capo della difesa Milley era preoccupato che Donald Trump avesse una grave malattia mentale. (TecnoSuper.net)

Lo stesso giorno, secondo il giornale, Milley ha contattato l’ammiraglio che sovrintendeva al comando militare indo-pacifico degli Stati Uniti per raccomandare il rinvio delle esercitazioni militari. Milley ha deciso di attivarsi quel giorno dopo una telefonata con la presidente della Camera Nancy Pelosi. (PRP Channel)

Il presidente del Joint Chiefs of Staff, il generale Mark Milley, tiene un briefing con le notizie al Pentagono ad Arlington, Virginia, Stati Uniti “Per la cronaca, non ho mai pensato di attaccare la Cina”, ha detto Trump. (Buzznews portale di notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr