MotoGP, Lorenzo: Io e Rossi alla 24 Ore di Le Mans? Siamo entrambi veloci, sarebbe bello

MotoGP, Lorenzo: Io e Rossi alla 24 Ore di Le Mans? Siamo entrambi veloci, sarebbe bello
Più informazioni:
GPOne.com SPORT

Non è impossibile, non si sa mai, ma al momento vivo una vita senza compromessi, mi piace continuare così, senza avere nulla da fare.

Una opzione sarebbe commentare qualche gara, senza troppe responsabilità: è quello che voglio

“Marc ha fatto un mondiale perfetto nel 2019, a parte Austin - ha ricordato Jorge, che poi ha aggiunto - la Honda è una moto molto complicata.

Rossi ha ripetuto più volte di voler correre la 24 Ore di Le Mans. (GPOne.com)

Su altri giornali

C’è molta rabbia, però nelle FP4, in Q1 e all’inizio del Q2 ho recuperato un po’ di buone sensazioni. “È vero che Miller è andato molto bene all’attacco facendo un grande giro e che Bagnaia ha trovato quella fiducia che cerca ogni volta (GPOne.com)

Pecco Bagnaia e Jack Miller sono competitivi anche sul passo gara, ma attenzione al leader del Mondiale Fabio Quartararo e a un redivivo Marc Marquez. Ma a lottare per il bersaglio grosso ci saranno i due fenomeni Fabio Quartararo e Marc Marquez. (Quotidiano.net)

Tiene ancora banco la questione legata al futuro dello sponsor del team VR46 in MotoGP nel 2022. Però fortunatamente non è un mio problema“, ha risposto il pilota di Tavullia (FormulaPassion.it)

MotoGP / Marquez: “Non mi sento favorito”

Bello poi constatare che il livello di questa MotoGP sia così elevato, forse il più alto di sempre come affermato oggi da Jorge Lorenzo. "Mi aspettavo di essere veloce in qualifica, anche se so di non aver fatto il mio giro ideale (GPOne.com)

C’è la nebbia ad Aragon, i warm up vengono spostati di circa un’ora, ridotti nel caso di Moto3 e Moto2 a 10 minuti, sempre di 20 minuti per la MotoGP. Davanti a tutti c’è sempre Francesco Bagnaia, anche oggi molto efficace e costante: può giocarsi la vittoria. (Moto.it)

Sul giro secco faccio più fatica, a gomma usata tutto è più lento e guido bene. L’otto volte iridato sa che in gara potrà essere più competitivo rispetto alla prestazione assoluta sul giro secco: “Vado forte, va bene, il tempo arriva, ma devo fare attenzione. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr