Napoli, De Luca: «Vi siete divertiti sul lungomare? Bravi, adesso torniamo in zona rossa»

Napoli, De Luca: «Vi siete divertiti sul lungomare? Bravi, adesso torniamo in zona rossa»
Corriere TV INTERNO

Bravi, ora siamo zona arancione e forse entriamo in zona rossa" Queste le parole del governatore De Luca.

Con l'aumento dei contagi e dei ricoveri, che ha portato Regione in zona arancione, il governatore teme che la Campania diventi zona rossa.

Condanna il comportamento di molti cittadini e aggiunge: "Ho visto nel weekend le transenne messe sul lungomare quando ormai non servivano più a nulla.

E la sera dopo le sei ognuno fa quel che vuole, così siamo perduti"

Il governatore provoca i cittadini campani e condanna il comportamento di molti - Ansa /CorriereTv. (Corriere TV)

La notizia riportata su altre testate

/ Facebook Vincenzo De Luca Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista. Queste le parole del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante un punto stampa su campagna vaccinazioni, piano trasporti regionale e comune di Napoli (Il Messaggero)

Ora la Campania rischia la zona rossa. De Luca torna a suonare l’allarme sulla situazione fuori controllo che si registra ovunque Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca. (il Caudino)

Bravi, ora siamo zona arancione e forse entriamo in zona rossa». APPROFONDIMENTI POLITICA Vaccini, De Luca: «Tagli sconcertanti, pessima interlocuzione. (Il Messaggero)

Assembramenti weekend, De Luca: "Vi siete divertiti? Forse entriamo in zona rossa"

"Nei week end e nei giorni di maggior afflusso di persone – continuano ancora – un transennamento preventivo e un contingentamento degli accessi, anche solo per il passaggio, come sta avvenendo in altre zone della movida in Italia" "Una riapertura a pranzo, fino alle 18 in zona arancione, e a pranzo e cena, fino all'orario di coprifuoco in zona gialla. (Fanpage.it)

Purtroppo abbiamo città fuori controllo”, ha detto De Luca facendo in particolare riferimento a Napoli. Il presidente della Regione, poi, ha sottolineato nuovamente l’assenza di controlli e il mancato senso di responsabilità di alcuni cittadini (Info Cilento)

Credo che dobbiamo accelerare i tempi di valutazione dei vaccini da parte di Aifa ed Ema - ha proposto il governatore -. Vaccini. Il governatore si è soffermato anche sulla possibilità di reperire vaccini mediante intermediari come aveva proposto il governatore del Veneto Zaia. (AvellinoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr