L'Arco di Trionfo 'impacchettato' presto inaugurato a Parigi

L'Arco di Trionfo 'impacchettato' presto inaugurato a Parigi
Giornale di Sicilia CULTURA E SPETTACOLO

ono quasi giunti a compimento a Parigi i lavori di impacchettamento' dell'Arco di Trionfo, seguendo i dettami lasciati da Christo e Jeanne-Claude, la coppia di artisti recentemente scomparsi che ha segnato la storia dell'arte contemporanea.

Le pieghe si muoveranno, la superficie del monumento diventerà sensuale", spiegò lo stesso Christo presentando il progetto due anni prima di morire

L'Arco di Trionfo impacchettato comincia a prendere vita e si avvicina ancor piu' alla visione di ciò che è stato il sogno di una vita per Christo e Jeanne-Claude", ha detto il nipote dell'artista, Vladimir Yavachev. (Giornale di Sicilia)

La notizia riportata su altre testate

L’Arco impacchettato sarà “come un ogetto vivente che si animerà nel vento riflettendo la luce. Jeanne-Claude Denat de Guillebon, nata lo stesso giorno, il 13 giugno 1935 a Casablanca, in Marocco, e’ invece scomparsa a 74 anni (Quotidiano di Sicilia)

L’Arco di Trionfo ” impacchettato, omaggio a Christo. A Parigi, da poco dopo la mezzanotte è cominciato il vero e proprio “imballaggio” dell’Arco di Trionfo. L’Arco di Trionfo sarà impacchettato con 25 mila metri quadrati di tessuto in polipropilene che saranno tenuti in posizione da 7 mila metri di corda rossa (Metropolitan Magazine )

In quel periodo Christo affittò una stanzetta vicino all’Arco di Trionfo Nel 1961, tre anni dopo essersi conosciuti a Parigi, Christo e Jeanne-Claude iniziarono a creare opere d’arte negli spazi pubblici. (greenMe.it)

Christo: L'Arc de Triomphe, Wrapped

‘L’Arc de Triomphe empaquete’ (Projet pour Paris, Place de l’Etoile-Charles de Gaulle) – questo il titolo orig. Continua a leggere l’articolo (Itaca Notizie)

L’IMPACCHETTAMENTO DELL’ARCO DI TRIONFO: IL PROGETTO DI CHRISTO E JEAN-CLAUDE. “Sarà come un oggetto vivente che si animerà nel vento e rifletterà la luce. LAVORI IN CORSO SULL’ARCO DI TRIONFO DI PARIGI (Artribune)

Per molti il suo ricordo più forte resta l’installazione temporanea The Floating Piers del 2016, la passerella galleggiante lunga 4,5 km sul lago d’Iseo attraversata da circa un milione e mezzo di persone in poche settimane Quest’anno avrebbe dovuto impacchettare l’Arco di Trionfo a Parigi (Living)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr