Decreto Covid: conferma quattro zone, stop a chiusure senza preavviso

Decreto Covid: conferma quattro zone, stop a chiusure senza preavviso
Notizie.it INTERNO

Anche sulla chiusura di luoghi e attività potrebbe essere messa a punto un’analisi più approfondita.

Covid, stop chiusure senza preavviso. Conferma dell’Italia suddivisa in quattro aree a colori, proroga del divieto dello spostamento tra regioni.

Queste sono solo alcune delle misure restrittive che potrebbero essere inserite nel nuovo decreto anti-covid che potrebbe essere varato già da lunedì 22 febbraio

In vista della scadenza prossima decreto varato dall’ex premier Conte, sono attese per il 22 febbraio nuove misure. (Notizie.it )

Ne parlano anche altre testate

Ma sulla possibilità di una Italia tutta arancione, ovvero di restrizioni omogenee per l'intero territorio nazionale, si registrano dissensi. Per questo, come ha sottolineato il presidente della conferenza della Regioni, Stefano Bonaccini, "è necessario che i provvedimenti restrittivi regionali siano adottati con l'intesa del ministro della Salute". (InfoOggi)

Basta con gli annunci, gli allarmi e le paure preventive che hanno caratterizzato… - sole24ore : #Coronavirus , situazione in peggioramento in tutta #Italia. #Zonaarancione in tutta Italia? (Zazoom Blog)

Per questo, come ha sottolineato il presidente della conferenza della Regioni, Stefano Bonaccini, “è necessario che i provvedimenti restrittivi regionali siano adottati con l’intesa del ministro della Salute”. (Momento Italia)

Zone Italia covid, Emilia Romagna Campania e Molise diventano arancioni

Molise. Escono oggi dalla zona rossa 27 Comuni fra i quelli quelli di Termoli Ma che cosa determina la chiusura in zona rossa di un Comune? (Il Messaggero)

Nonostante l’appello dell’Iss di ieri: ‘state a casa’ Un cambio di passo sulle norme che determinano i colori delle Regioni, per evitare i continui cambi, e che leghi le decisioni a parametri più oggettivi. (Corriere Quotidiano)

Più in generale, nessuna regione entrerà nella fascia rossa, ma in Umbria e nella Provincia di Bolzano sono state predisposte delle zone rosse a livello regionale per via dei numeri elevati. Qualche cambiamento, infatti, a partire da domenica 21 febbraio, ci sarà: Emilia Romagna, Molise e Campania passano da essere gialle ad arancioni a causa dei nuovi dati forniti nel monitoraggio di oggi dell’Iss. (Stranieri in Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr