Ducati risponde al boom di ordini con 200 lavoratori in più

Ducati risponde al boom di ordini con 200 lavoratori in più
Moto.it ECONOMIA

Vista l'urgenza parte dell'organico è già stata selezionata e già è all'opera, la ricerca del resto del personale è stata affidata a tre agenzie per il lavoro.

Fino ad aprile oltre ai 600 operai già impegnati nella produzione delle moto di Borgo Panigale saranno al lavoro altri 200-250 addetti per soddisfare l'aumento di ordini.

Un aumento di produzione così importante da essere necessario un enorme incremento di organico: servono infatti circa 200 lavoratori in più. (Moto.it)

Su altre fonti

Per ora il passaggio all’elettrico per Ducati non è nei piani a breve termine. Di conseguenza stiamo anche esaminando attentamente altre soluzioni per emissioni più contenute, come il carburante sintetico (FormulaPassion.it)

Questi 250 nuovi assunti andranno dunque ad ampliare fino al 31 maggio il reparto montaggio di motori e veicoli della fabbrica di Borgo Panigale Entro le prossime settimane Ducati Motor effettuerà 250 nuove assunzioni con circa un centinaio di lavoratori che hanno già firmato il contratto. (Sport Fanpage)

«Insieme a Fim e Uilm — riconosce il funzionario Fiom-Cgil, Simone Selmi— abbiamo un confronto sempre aperto con la proprietà. Circa 300 addetti da stabilizzare fra part-time e tempi determinati (Corriere della Sera)

Ducati riparte: boom di ordini e nuove assunzioni

Soddisfatti i sindacati: “Ben vengano i nuovi ingressi, ma questo picco produttivo va trasformato in un'opportunità per accelerare il percorso di crescita occupazionale anche per chi è già in organico con contratti precari”, commenta Simone Selmi (Fiom Cgil) Si cerca personale anche tra le aziende del territorio bolognese, spesso dell'indotto, in crisi o in cassa integrazione, come la Fiac di Pontecchio Marconi. (Dueruote)

E questo comporta "un boom di assunzioni mai visto così in Ducati", come lo definisce Mario Morgese, responsabile relazioni industriali della Rossa di Borgo Panigale. E questo comporta "un boom di assunzioni mai visto così in Ducati", come lo definisce Mario Morgese, responsabile relazioni industriali della Rossa di Borgo Panigale (QUOTIDIANO.NET)

Il reclutamento è stato avviato anche tra i dipendenti della aziende in crisi del circondario. Assunzioni in Ducati. Chiuso un difficilissimo 2020 con numeri tutto sommato positivi Ducati ha cambiato marcia e iniziato il 2021 con ottimismo. (inSella)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr