L'acciaio di Terni torna italiano: Ast passa dalla Thyssenkrupp ad Arvedi

la Repubblica ECONOMIA

Questa conclusione rappresenta un tassello importante per la valorizzazione e il rilancio dell'acciaio italiano.

ome da attese della vigilia, la ThyssenKrupp ha annunciato la cessione dell'Ast di Terni al gruppo Arvedi.

Thyssenkrupp - si legge in una sua nota - ha annunciato "la vendita di Acciai Speciali Terni (Ast), inclusa la relativa organizzazione commerciale in Germania, Italia e Turchia, alla società italiana Arvedi, raggiungendo così un nuovo traguardo nel riassetto del gruppo". (la Repubblica)

Ne parlano anche altri media

Arvedi inizia a Cremona la sua avventura a 27 anni, ma negli anni ’90 le strade si dividono. Certo è che da oggi Arvedi può guardare dall’alto in basso l’ex colosso di Taranto, che sembra ripercorrere la malinconica china di un’altra azienda bandiera come l’Alitalia. (Domani)

La multinazionale tedesca Thyssenkrupp ha annunciato la vendita di Acciai Speciali Terni (Ast) al gruppo Arvedi. La transazione è soggetta all'approvazione del Consiglio di sorveglianza della Thyssenkrupp e all'autorizzazione dell'autorità antitrust europea. (Il Manifesto)

Grazie all’unione con Ast – che nell’esercizio 2019-2020 ha fatturato circa 1,7 miliardi di euro – Arvedi “si consoliderà tra i principali player europei nel settore dell’acciaio”. (Startmag Web magazine)

Il sindaco Latini: ho parlato con Arvedi mi ha detto che vuole il bene dell’azienda, dei lavoratori e della città. https://terninrete.it/notizie-di-terni-la-ast-torna-in-mani-italiane-le-reazioni-il-sindaco-latini-ho-parlato-con-arvedi-mi-ha-detto-che-vuole-il-bene-dellazienda-dei-lavoratori-e-della-citta/ Preoccupa la situazione al Tubificio mentre si richiede la ripresa del confronto al Ministero dello Sviluppo Economico e si decide di proclamare lo stato di agitazione dei lavoratori. (Terni in rete)

Taranto, Piombino e Terni sono esempli calzanti di quanto sia strategico per un Paese governare la sua filiera dell' acciaio In questi giorni l' esecutivo Draghi sta proseguendo su quella strada, con l' intenzione di rilevare il 49% della proprietà. (Tiscali Notizie)

Piano che dovrà prevedere per il sito di Terni sviluppo, occupazione e importanti investimenti industriali e sostenibilità ambientale La transazione comprende il perimetro totale di Acciai Speciali Terni più due “centri commerciali” presenti in Germania e in Turchia (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr