Inps-Upb, 'Quota 100' maggior numero al Nord ma di più al Sud in rapporto a occupati e uscite

Inps-Upb, 'Quota 100' maggior numero al Nord ma di più al Sud in rapporto a occupati e uscite
Per saperne di più:
Today.it INTERNO

I pensionamenti dal comparto privato sono lo 0,4% della relativa base occupazionale, con un picco dell’1,2% per il settore “Trasporto e magazzinaggio”, quota che diventa dell’1,3% nel comparto pubblico, con picco del 2,9% per le “Funzioni centrali”.

Roma, 22 giu.

E' quanto emerge da un'analisi congiunta Inps e Ufficio Parlamentare di bilancio (Upb), "Un bilancio di 'Quota 100' a tre anni dal suo avvio", presentato oggi a Roma

(Adnkronos) - Se in valore assoluto le pensioni con 'Quota 100' sono state più concentrate al Nord, meno al Mezzogiorno e ancor meno al Centro, in percentuale della base occupazionale o del flusso medio delle uscite per pensione anticipata (quelle più simili a “Quota 100”) mostrano le incidenze maggiori al Mezzogiorno e minori al Nord, con il Centro in posizione intermedia. (Today.it)

Su altri media

Anche Quota 102 è un flop. La Fornero non è intoccabile ma Quota 41, la nuova proposta del Capitano, costa troppo (L'HuffPost)

Roma, 22 giu. (Adnkronos) - La gestione di liquidazione di "Quota 100" è stata da lavoro dipendente privato per quasi la metà dei casi, da lavoro dipendente pubblico per poco più del 30%, da lavoro autonomo per circa il 20%. (Today.it)

Soddisfacendo i requisiti previsti dalla Legge si potrà andare in pensione contando sul calcolo dei contributi per definire l’importo dell’assegno pensionistico. Pensione lavoratori precoci, cosa sapere sul calcolo. (InformazioneOggi.it)

Pensioni, Tridico (Inps): "Indagine con Upb mira a più informazioni al governo e al Legislatore"

Roma, 22 giu. (Adnkronos) - “La collaborazione con l’Ufficio Parlamentare di Bilancio e con la neo presidente Cavallari mira a dare una maggiore informazione al legislatore, al governo e al Parlamento per prendere qualsiasi decisione sulla base di una valutazione delle politiche pubbliche e di una piena consapevolezza di ciò che i dati e l’evidenza empirica offre”. (Today.it)

E' la dichiarazione del segretario confederale Cgil, Christian Ferrari, commentando l’analisi di Inps e Upb. Il punto non era rendere più graduale l’uscita da 'Quota 100', ma riformare complessivamente il sistema (Adnkronos)

Il costo di questa ipotesi sarebbe di 6 miliardi nei primi tre anni. Con la pensione però, che verrebbe pagata in due tranche: la quota contributiva a 63 anni, e quella retributiva a 67 anni (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr