Milano verso le Comunali, Sala: "Moratoria sui vecchi debiti per chi abita le case popolari"

Milano verso le Comunali, Sala: Moratoria sui vecchi debiti per chi abita le case popolari
La Repubblica INTERNO

"Perché a Milano si vince se si dicono le cose giuste, non se si alzano i toni: non voglio una politica urlata, non voglio insulti ma gentilezza".

Persino una "Milano felice" che, concordano Mariavittoria Giusti e Alessandra Cosso, riesca ad aumentare ancora di più "il senso di comunità".

È a loro che Beppe Sala detta una serie di "regole" per le ultime tre settimane di campagna elettorale.

Con loro, l'impegno di Sala è preciso: "State facendo un lavoro straordinario, che continuerà per cinque anni: questo non è un giochino elettorale"

E, su questo fronte, l'ambizione è quella di lanciare un corposo piano di riqualificazione grazie ai fondi straordinari del Pnrr. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

In caso ci fosse una seconda chiamata alle urne, sempre secondo il sondaggio di YouTrend, il sindaco uscente raccoglierebbe il 64,2% delle preferenze lasciando a Bernardo il 35,8%. I sondaggi, come scrivevamo nelle prime righe, non sono una scienza esatta: tutto potrebbe cambiare in poco tempo, in una manciata di giorni. (MilanoToday.it)

“Se il sindaco pensa di vincere col silenzio sbaglia e noi lo stiamo denunciando in tutte le sedi opportune” In tutte le altre città c’è una campagna elettorale in corso, ci sono le proposte anche sui muri, sui tabelloni, Milano è vuota e silenziosa. (LaPresse)

Ultime notizie, previsioni sulle comunali di Milano. La sfida per l’elezione del sindaco di Milano, secondo i sondaggi, sembra già segnata. Per quanto riguarda le persone guarite, il report odierno ne indica 7.501 con un robusto calo delle persone attualmente positive. (Il Sussidiario.net)

Vandalizzati i gazebo della lista di Sala: "Hanno fatto i bisogni lì e distrutto tutto"

“Raggiungere il secondo turno? Così il candidato sindaco del centrodestra a Milano Luca Bernardo, dopo la pubblicazione di alcuni sondaggi che vedrebbero il sindaco uscente Sala nettamente in vantaggio sullo sfidante nelle amministrative di ottobre. (LaPresse)

Gussoni è stato poi protagonista di un battibecco con un rider che lamentandosi della pista ciclabile occupata ha chiesto in dialetto milanese: “Chi è ‘sto qui?”. Colorita la risposta del candidato Gussoni che ha ribattuto “Quello che ti rompe il culo” (LaPresse)

Abbiamo avuto gazebo della mia lista vittime di vandali che hanno fatto i propri bisogni e poi distrutto tutto, ma abbiamo preferito non parlarne". Bernardo li alza, mentre io cerco di lavorare e risolvere tutto, anche la vicenda degli spazi elettorali, che sarà presto sistemata". (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr