A Bari con il Covid decessi in crescita rispetto alla media: marzo il mese più terribile del 2021

A Bari con il Covid decessi in crescita rispetto alla media: marzo il mese più terribile del 2021
BariToday INTERNO

La situazione in città è migliorata leggermente ad aprile, ma sempre su livelli alti di mortalità: il valore complessivo dei morti è stato di 209, l'80% rispetto ai 116 attesi.

A causa del coronavirus è cresciuto notevolmente il numero dei decessi nella città di Bari nei primi 4 mesi dell'anno, in paragone con la media degli ultimi 5 anni.

A gennaio vi sono stati 410 morti, il 36% dei 301 preventivati in media mentre a febbraio vi sono stati 328 deceduti, esattamente un terzo in più dei 246 previsti

Il dato di Bari mostra l'andamento del Covid in una città fortemente colpita dalla terza ondata di marzo, secondo i numeri il mese peggiore di questo 2021 per decessi: dal 1° al 31°, infatti, è stato registrato il 108% dei morti in più rispetto alla media, con 489 decessi riscontrati rispetto ai 235 attesi dalla media ponderata degli ultimi 5 anni. (BariToday)

Ne parlano anche altri media

In Sierra Leone, da dove sono appena rientrato, c’è un solo rianimatore per un Paese di 7,5 milioni di abitanti». «In Africa non vedi le rianimazioni piene di malati di Covid: semplicemente non ce ne sono. (Corriere della Sera)

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci!” scrivono i responsabili sulla pagina Facebook – Dopo una stagione con poca attività sportiva a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia da Covid-19, l’A. (Ballabio News)

L'Ue agli Stati: "Monitorate le fogne alla ricerca del Covid"

Inoltre, i 156 nuovi decessi su tutto il territorio nazionale hanno portato il numero complessivo dei morti a 64.252. Lo ha reso noto il Ministero della Salute, precisando che nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 11.394, per un totale generale di 3.005.259. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Nella riviera francese, una recente analisi delle acque reflue ha mostrato un calo del Covid-19 nella regione. Per io commissario si tratta di "uno strumento aggiuntivo per seguire gli sviluppi e supportare il processo decisionale delle autorità sanitarie pubbliche". (EuropaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr