Maltempo sferza anche l’Austria, allerta Danubio

Maltempo sferza anche l’Austria, allerta Danubio
Icona News ESTERI

Non lasceremo soli le persone colpite e sosterremo la ricostruzione”, ha scritto su Twitter il cancelliere austriaco Sebastian Kurz

Secondo i media locali, è scattata l’allerta per il rischio inondazioni in diverse località lungo il Danubio.

“Ringrazio soccorritori e i volontari che stanno facendo tutto il possibile per aiutare!

Colpite in particolare Salisburgo e il Tirolo, ma anche Vienna e la sua regione dove sono stati mobilitati circa 3.000 vigili del fuoco. (Icona News)

Ne parlano anche altri giornali

A causa degli smottamenti e delle frane numerose strade del Tirolo sono state chiuse. Registrate piogge da 90 a 130 millimetri, con picchi fino a 190 millimetri che hanno causato alluvioni nelle Alpi settentrionali e nel Tirolo orientale. (MeteoWeb)

Il Danubio nella Bassa Austria sta salendo così come l'Inn e il suo affluente, il Salzach. Crescono i fiumi in Tirolo e Salisburgo Piogge violente in Austria, è allerta Danubio Il cancelliere Sebastian Kurz: ”Non lasceremo sole le persone colpite”. (Rai News)

2006 – In primavera si svolgono scene drammatiche nella Bassa Austria. Nella Bassa Austria, la B3 tra Stockerau e Tulln è allagata per circa un chilometro fino a 15 centimetri di altezza. (MeteoWeb)

Meteo cronaca: inondazioni in Europa, nuovi nubifragi nel sud est, tra Germania e Austria

Le nuove aree minacciate si trovano su entrambi i lati del confine tra Germania e Austria e più a est nello stato tedesco della Sassonia Intensi rainfall (rovesci e temporali) continuano a nord dell’arco alpino, nubifragi molto abbondanti hanno colpito nelle ultime 24 ore parte dell’Austria e le estreme aree meridionali della Germania. (MeteoGiuliacci)

La regione intorno a Salisburgo è stata particolarmente colpita. Il livello dell’acqua è sceso nel corso della notte, ma nel piccolo centro resta l’allerta per la possibilità di nuove precipitazioni a partire già dalle prossime ore (LaPresse)

Localmente sono caduti più di 200 millimetri di pioggia e continua tutt’ora. Dopo le inondazioni mortali che hanno colpito la Germania occidentale e il Belgio la scorsa settimana, le autorità più a est hanno costruito barriere di cemento per proteggere le comunità vulnerabili, hanno evacuato potenziali località a rischi e hanno rimosso preventivamente le auto dai parcheggi per impedire ai torrenti di trascinarle e scontrarle contro cose o persone. (MeteoGiuliacci)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr