Giustizia, via libera nuovo processo civile. Vazio (Pd): “Riforme essenziali per l'accesso al Pnrr”

Liguria24 INTERNO

Di fronte a una pandemia che ha devastato persone, imprese e rapporti sociali, mai come oggi abbiamo il dovere di cogliere questa straordinaria opportunità”.

“La riforma del processo penale, civile e tributario è una delle condizioni che l’Europa pone all’Italia per l’accesso ai fondi del Pnrr.

. » Leggi tutto

(Liguria24)

La notizia riportata su altri giornali

Ruota intorno agli impegni assunti dal Governo con l’Europa nel Pnrr, l’architettura della riforma del processo civile, che l’Aula della Camera ha definitivamente approvato con 364 voti a favore, 32 contrari (i deputati di Fdi e Alternativa) e sette astenuti. (la voce d'italia)

“L’efficienza della Giustizia civile verrà migliorata sia in termini di riduzione dei tempi che di qualità grazie ai diversi i punti toccati da questa riforma “La riforma del processo penale, civile e tributario è una delle condizioni che l’Europa pone all’Italia per l’accesso ai fondi del Pnrr. (IVG.it)

Istituito un rito unitario per la famiglia. Grande innovazione in materia di famiglia. Rafforzata la tutela del credito nel processo esecutivo. Diverse le novità anche nel processo esecutivo, viene prevista la semplificazione per l'inizio del giudizio con la soppressione della formula esecutiva. (Il Sole 24 ORE)

E' già legge infatti la riforma del processo penale e della crisi di impresa, che insieme alla riforma del processo civile costituiscono le condizioni ai quali sono subordinati gli oltre 200 miliardi del Pnrr. (Il Sole 24 ORE)

Viene istituito il tribunale per le persone, per i minorenni e per le famiglie: tribunali circondariali e, quale organo centrale, un tribunale distrettuale. Si rendono possibili al giudice civile dei primi accertamenti anche sommari, per verificare la violenza, e la possibilità di provvedimenti di protezione. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Per il capitolo Giustizia, ora tutte le riforme vincolanti per il Pnrr sono state approvate, nell’interesse del Paese. L’ok alla riforma del civile arriva dopo il voto definitivo a quella penale, che ha incassato il via libera del Senato lo scorso 23 settembre (Il Dubbio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr