HURKACZ: "HO DOVUTO FARE QUALCOSA DI SPECIALE CONTRO SINNER"

HURKACZ: HO DOVUTO FARE QUALCOSA DI SPECIALE CONTRO SINNER
Per saperne di più:
Tennis.it SPORT

Il neo vincitore del Miami Open ha ammesso di aver avuto bisogno di qualcosa di speciale per battere Sinner. Tennis.

A farne le spese è stato il nostro Jannik Sinner, autore comunque di un buonissimo torneo a 19 anni e mezzo.

“Sono veramente felice per aver vinto quello che finora è il titolo più importante della mia carriera, è un momento speciale.

Sono stato solido per tutto il torneo, e ogni volta che passavo un turno mi sentivo ancora più carico per quello successivo” – ha dichiarato il polacco in conferenza stampa. (Tennis.it)

Ne parlano anche altre fonti

Sinner farà quindi il suo debutto nel Principato di Monaco, dove non ha mai giocato. LEGGI ANCHE > > > Curiosità Sinner, ecco per chi tifa in Serie A. LEGGI ANCHE > > > Tennis, Sinner subito l’occasione del riscatto. (DirettaGoal)

Lui è un giocatore incredibile ed una grande persona, credo che abbia un gran futuro, è chiaro a me come a tutti Le parole di Hurkacz in conferenza. Ecco le parole del talentuoso tennista polacco: "Per battere un giocatore delle qualità di Jannik devi fare le cose davvero bene. (Tennis World Italia)

Un po’ come Sinner, a rete alterna colpi straordinari ed errori che non dovrebbe fare, c’è tanto margine di miglioramento. In questo torneo anche il suo rovescio lungolinea è stato molto buono, ma il dritto rimane il colpo forte. (Ubi Tennis)

Ranking Atp, balzo Sinner: è 23°. 10 azzurri nella top 100

Montecarlo, e i tornei successivi, tra i quali anche Roma, possono però consentire a Sinner di guadagnare punti importanti. Tennis, Jannik Sinner tornerà in campo a Montecarlo, primo torneo sulla terra rossa della stagione per lui, ecco quando – Meteo. (Centro Meteo italiano)

(Stati Uniti) - La finale del Master 1000 di Miami vinta dal polacco Hubert Hurkacz contro l'azzurro Jannik Sinner è stata la seconda partita di tennis più vista su Sky Sport dopo la finale di Wimbledon del 2019. (Tuttosport)

Risale un gradino Stefano Travaglia (69°), perde due posti Salvatore Caruso (87°), mentre è in progresso di quattro posizioni Musetti, che si assesta al numero 90 ritoccando pure lui il proprio best ranking. (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr