Siti top del web in tilt: un problema tecnico su scala mondiale

Siti top del web in tilt: un problema tecnico su scala mondiale
Gazzetta di Parma ECONOMIA

Tra i servizi offerti da Fastly, c'è la protezione dagli attacchi informatici denial-of-service e la gestione dei picchi di traffico.

I CDN sono le infrastrutture fisiche che gestiscono e distribuiscono i contenuti digitali, principalmente multimediali, a livello internazionale.

Un errore nei servizi di configurazione di Fastly, società che gestisce tra i più grandi Content Delivery Network al mondo, ha causato un malfunzionamento di internet su scala globale. (Gazzetta di Parma)

Ne parlano anche altri giornali

La messa offline dei principali siti del globo potrebbe essere frutto di un attacco hacker concentrico e diffuso a livello globale. (Ck12 Giornale)

In altre parole, le CDN svolgono un ruolo essenziale nel ridurre il problema della congestione di rete. Da questa breve introduzione, si comprende come il malfunzionamento di una CDN molto diffusa, come quella fornita da Fastly, possa causare malfunzionamenti su molti altri siti che solo apparentemente sembrano indipendenti. (HTML.it)

Roma, 8 giu – Internet down, ma cosa è successo? Migliaia di siti stamattina risultavano down e agli utenti che tentavano di caricare le homepage appariva l’errore 503. (Il Primato Nazionale)

Mistero Internet, inaccessibili migliaia di siti in tutto il mondo

A quanto pare la causa del problema è un disservizio di Fastly, una delle più grandi CDN al mondo. I codici di errore sono generalmente "Error 503 Service Unavailable" o "Connection Failure". (Today.it)

Alcuni servizi online stanno tornando alla normalità dopo che un'interruzione su larga scala ha fatto precipitare ampie porzioni del globo terrestre in un black out virtuale. Le aziende di tutto il mondo dipendono da banche di server per migliorare le prestazioni di internet e l'accesso ai servizi online (euronews Italiano)

Malfunzionamenti anche sul sito internet ufficiale del governo britannico Da Kickstarter al Guardian, dal New York Times al Financial Times, solo per citarne alcuni, risultano tutti inaccessibili. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr