Covid: Piemonte a zone contro la variante inglese? Pronta la delibera

Covid: Piemonte a zone contro la variante inglese? Pronta la delibera
Telecity News 24 SALUTE

– Sale, in Italia, per il secondo giorno consecutivo, il tasso di positività da Covid e c’è il rischio che, da domenica, buona parte del Belpaese torni arancione.

Proprio su questo fronte, in Piemonte – dove attualmente sono stati registrati 23 casi di variante inglese – l’allerta resta alta ed è già pronta una delibera per la “zonizzazione” del territorio, in vista di eventuali chiusure mirate “per bloccare i focolai sul nascere”

Dati che confermano l’ampia diffusione del virus nel Paese, aggravata dalla presenza ormai accertata delle varianti, sulle quali è cominciata l’indagine dell’Istituto Superiore di Sanità. (Telecity News 24)

Su altre fonti

Abbiamo dato mandato alla direzione Ambiente e all'Arpa di predisporre la documentazione che provi come la Regione si sia sempre mossa seguendo le regole e gli accordi del bacino padano e il Governo. "Abbiamo ricevuto un invito a comparire, io e il mio assessore all'Ambiente, su dati che partono dal 2015, quindi riguardano anche i governi precedenti. (Video - La Stampa)

La pressione ospedaliera continua a scendere, con l’occupazione delle terapie intensive al 22%, e quella dei posti ordinari al 33%. La causa non è comunque un aumento dei contagi a scuola, quanto gli assembramenti fuori dalle scuole e nell’uso del trasporto pubblico (QuiFinanza)

La conferma arriva dal presidente della Regione, Alberto Cirio: “Abbiamo appena ricevuto la validazione dei dati del report settimanale del Ministero della Salute. Torino – Il Piemonte resta in zona gialla. (LaGuida.it)

La pressione ospedaliera continua a scendere, con l’occupazione delle terapie intensive al 22% e quella dei posti ordinari al 33%. Apprezziamo l’impegno espresso in Senato dal premier Draghi per anticipare i tempi della validazione del Report e ora aspettiamo che questo impegno diventi realtà". (newsbiella.it)

Cirio: “Momento importante” Di. I contagi compiono un balzo in avanti – 1.307 casi positivi contro i 501 di ieri, con quasi il doppio di tamponi, 27.569 contro 14.438 – ma il Piemonte resta per la prossima settimana in giallo. (Orizzonte Scuola)

Anche l’Rt, seppur cresciuto leggermente rispetto alla scorsa settimana, resta sotto la soglia di allerta (quello puntuale si attesta a 0.96 e quello medio a 0.98). La Regione ha infatti ricevuto la validazione dei dati del Report del Ministero della Salute. (QC QuotidianoCanavese)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr