Lawrence Ferlinghetti: è morto a 101 anni la leggenda della Beat Generation

Lawrence Ferlinghetti: è morto a 101 anni la leggenda della Beat Generation
Leggo.it CULTURA E SPETTACOLO

Quinto figlio di un italiano emigrato da Chiari (Brescia) e morto d'infarto prima di conoscere il figlio, Ferlinghetti aveva recuperato - da adulto - il suo cognome originario, americanizzato dal padre Carlo in Ferling.

A dare la notizia - il giorno seguente - è stato il figlio Lorenzo.

«Era di un'umanità sconfinata» ricorda Omar Pedrini, ex chitarrista dei Timoria, bresciano, che con Ferlinghetti ha collaborato in diverse occasioni

Lawrence Ferlinghetti, ispiratore e protagonista della Beat Generation, è morto ieri - 22 febbraio 2021 - all'età di 101 anni nella sua casa di San Francisco, a causa di una malattia polmonare. (Leggo.it)

La notizia riportata su altri media

Ferlinghetti è morto lunedì nella sua casa di San Francisco, ha detto oggi all’Associated Press suo figlio Lorenzo Ferlinghetti. Figlio di un immigrato bresciano, Lawrence Ferlinghetti amava molto l’Italia e nel 2011 ha collaborato alle celebrazioni del 150º anniversario dell’Unità del Paese del quale era originario (Ck12 Giornale)

Insieme al figlio di Ferlinghetti, Lorenzo, Mauro è rimasto vicino a lui fino all’ultimo: «È il mio folletto», diceva il poeta di lui San Francosco - E' morto, a 101 anni, Lawrence Ferlinghetti, esponente della Beat Generation — poeta, pittore, imprenditore della controcultura che scoprì Jack Kerouac e pubblicò L’Urlo di Allen Ginsberg sfidando la censura. (RagusaNews)

La libreria simbolo della Beat Generation. Ferlinghetti aveva fondato la storica libreria City Lights nel 1953 quando gli esponenti della beat generation erano nel pieno della loro creatività, fra cui scrittori del calibro di Jack Kerouac e Allen Ginsberg. (Periodico Italiano)

Lawrence Ferlinghetti, un omaggio il 12 marzo a Grottammare per ricordare il poeta

Intanto a City Lights arrivano i poeti della Beat Generation, tutti alcool e LSD, e qui trovano casa. In quel luogo di raduno, sempre più simile a un incubatore di oggi, iniziano ad arrivare le idee, che vengono accolte, guidate, accelerate, messe a disposizione del pubblico con performance. (Millionaire il mensile di business più letto)

cronaca. A San Francisco aveva aperto la sua libreria con cui aveva iniziato a pubblicare le sue poesie e dei suoi amici che erano Ginsberg, Kerouac, Burroughs, Corso. (TG La7)

Nella pagina Facebook dell’ente è stata riproposta la poesia “Grottammare”, interpretata dall’attore Giorgio Colangeli. (Riviera Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr