Carige, l'ex ad Paolo Fiorentino indagato per aggiottaggio

Carige, l'ex ad Paolo Fiorentino indagato per aggiottaggio
La Repubblica ECONOMIA

Con la nomina a fine gennaio 2020 del nuovo consiglio di amministrazione l'istituto è tornato alla gestione ordinaria

L'ex Ad Carige Paolo Fiorentino è indagato per aggiotaggio dalla procura di Milano in relazione alla semestrale del 2018.

Al vaglio degli inquirenti anche una denuncia di Malacalza sull'operato degli ex commissari straordinari della banca tra il 2019 e gennaio 2021.

L'indagine sulla semestrale 2018 di Carige era relativa alla presunta mancata comunicazione al mercato della necessità di svalutare crediti non performing della banca per centinaia di milioni. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

Oggi Ccb è titolare dell’8,3% e per subentrare al Fondo deve metter mano a un investimento notevole. Il cda si riunisce oggi per l’approvazione dei conti 2020, un anno complesso per tutti che ha visto però ripartire Carige dopo 13 mesi di commissariamento. (La Repubblica)

Carige conferma la propria identità di banca con basso profilo di rischio, lanciata verso il recupero progressivo della piena redditività. Gli obiettivi economici sono posticipati di 1 anno rispetto alle previsioni di piano. (Primocanale)

C’è poi la questione della “potenziale staffetta” tra il Fondo e Ccb che possiede l’8,3% di Carige pagato 65 milioni nel 2019 L’ex amministratore delegato di Banca Carige, Paolo Fiorentino, è indagato per aggiotaggio dalla procura di Milano in relazione alla semestrale del 2018. (Startmag Web magazine)

Carige: in 11 mesi 2020 rosso 185 mln, cresce solidità – Corriere di Como

Entrambi vengono nominati, precisa la nota, “membri del consiglio di amministrazione Giuseppe Boccuzzi e Paolo Ravà, candidati dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, i quali resteranno in carica per la durata residua del mandato dell’attuale cda, ovvero sino alla data dell’assemblea convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2022”. (Finanzaonline.com)

Giuseppe Boccuzzi è stato nominato presidente e Paolo Ravà vicepresidente del consiglio di amministrazione di Banca Carige. Boccuzzi e Ravà sono stati candidati dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e resteranno in carica per la durata residua del mandato dell’attuale cda, ovvero sino alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2022. (Liguria Notizie)

I target economici sono posticipati di 1 anno rispetto alle previsioni di piano. In aumento gli indicatori di solidità patrimoniale, oltre i requisiti regolamentari comprensivi di guidance: il ratio cet1 phased-in è al 12,8% (era 12% al 31 gennaio 2020). (Corriere di Como)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr