Richiamo vaccini, la Lombardia accorcia i tempi della seconda dose di Pfizer e Moderna

Richiamo vaccini, la Lombardia accorcia i tempi della seconda dose di Pfizer e Moderna
leggo.it SALUTE

Sempre dal 28 giugno il portale per le prenotazioni e il call center daranno la possibilità di cambiare la data della seconda iniezione, ovviamente nei tempi consentiti.

Dal 28 giugno la Regione ha deciso che il richiamo per il Pfizer sarà dal 21esimo giorno, per Moderna dal 28esimo.

S’accorciano i tempi dei richiami anti-Covid.

Intanto, ieri, la Regione ha raggiunto le 6.718.038 somministrazioni, con un ritmo di oltre 97mila al giorno

Obiettivo: completare il ciclo vaccinale per il maggior numero possibile di lombardi prima dell'esodo estivo, generalmente ad agosto. (leggo.it)

Ne parlano anche altri giornali

Sono 4 i nuovi casi di Coronavirus riscontrati in provincia di Cremona nelle ultime 24 ore. In totale, in Lombardia, sono 291 i positivi in più rispetto a ieri a fronte di 34.447 tamponi seguiti (tasso di positività allo 0,8%). (Cremonaoggi)

Gli attualmente positivi sono 181.726, 6.727 in meno rispetto a ieri. Sono stati effettuati 220.917 tamponi e individuati 1.896 nuovi positivi al COVID-19. (Tutto Napoli)

Covid in Sardegna, oggi 37 contagi e due morti: scende sotto quota cento il numero dei ricoverati. Sono 56.937 casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. (Casteddu Online)

Ancora due pazienti al Giannuzzi prima del No-Covid

Ad oggi - conclude il virologo - sono 6 casi ogni milione di persone" le reazioni gravi al vaccino Il docente alla Statale di Milano, parlando con l'Adnkronos Salute non esclude l'ipotesi una risalita di contagi come sta avvenendo oggi in Gran Bretagna. (Adnkronos)

Sono 291 i casi di covid registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore, secondo il consueto bollettino reso noto martedì 8 giugno nel pomeriggio dal Ministero della Salute. Secondo Mattarella, con la pandemia covid «abbiamo scoperto nelle nostre vite la trama di relazione. (MilanoToday.it)

Secondo i piano resi noti sinora, l’ospedale dovrebbe comunque garantire una quindicina di posti per le patologie legate alla SarsCov2. Ieri l’intera struttura convertita in ospedale Covid ospitava solo due pazienti ancora positivi al coronavirus. (La Voce di Manduria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr