Le banche cinesi seguono le istruzioni della banca centrale per stroncare i conti crypto

Cointelegraph Italia ECONOMIA

A fine maggio, il Financial Stability and Development Committee del Consiglio di Stato ha deciso di limitare il mining di Bitcoin (BTC) a fronte delle preoccupazioni sui rischi finanziari.

La forte repressione del crypto mining da parte di Pechino ha citato preoccupazioni sull’impatto ambientale del settore, soprattutto in regioni come la Mongolia Interna.

La dichiarazione di AgBank è la prima rilasciata da una banca statale cinese in linea con il tenore della rinnovata gamma di misure anti-crypto di quest’anno. (Cointelegraph Italia)

Ne parlano anche altre testate

Ancora più dura la flessione di Ethereum (-9% a 2.000), Litecoin (-10,6% a 136,5) e Dogecoin (-12% a 0,2305) In sofferenza tutte le principali divise virtuali, a cominciare proprio dal bitcoin, che sta perdendo quasi il 7%, scendendo sotto i 33.000 dollari. (Milano Finanza)

Secondo il quotidiano del partito comunista Global Times, più del 90% della capacità di mining della Cina sarebbe stata ormai interrotta. Pesa il giro di vite sul mining da parete della Cina che, stando a quanto risulta da alcune indiscrezioni, si sarebbe diffuso nella province sudooccidentale di Sichuan. (Finanzaonline.com)

2' di lettura. Un altro argomento utilizzato dalle autorità di Pechino è che il mining richiede enormi quantità di energia. (Il Sole 24 ORE)

Da lì, seguirà una corsa al rialzo: a novembre potremmo arrivare a 98.000$, mentre verso la fine dell'anno crescerà fino a 135.000$. Bitcoin (BTC) potrebbe assistere a una crescita fino a 450.000$ entro la fine del 2021, mentre un valore di appena 135.000$ sarebbe soltanto “lo scenario più negativo”. (Cointelegraph Italia)

Le azioni di Pechino, inoltre, hanno portato ad una significativa diminuzione del hash rate del bitcoin (misura della potenza dell'hardware del miner), crollata drasticamente nell'ultimo mese, secondo i dati di Blockchain. (Investing.com)

La quotazione di eToro è sempre un’ottima notizia per le criptovalute che ne sono pro. Tutte condizioni ideali per chi vuole fare trading con gli strumenti giusti (Criptovaluta.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr