Siracusa, necrologio morto di Covid. Il sindaco Italia vuole il Super Green Pass: "forti restrizioni per chi non si vaccina"

Siracusa, necrologio morto di Covid. Il sindaco Italia vuole il Super Green Pass: forti restrizioni per chi non si vaccina
Siracusa News INTERNO

Quanto al dibattito che oppone il diritto a manifestare ed a esercitare il dissenso a quello alla vita, il sindaco di Siracusa assicura di non avere dubbi

“La vicenda che ha interessato questa persona – dice il sindaco Italia – pone il dito su una piaga che è ancora molto viva nella nostra società: il mio pensiero va a questi party Covid per contagiarsi allo scopo di non sottoporsi al vaccino”.

Ricordiamo quanto incide il numero dei malati Covid su quello di altri che soffrono e muoiono di patologie diverse in quanto la loro assistenza è compromessa dalle Terapie intensive, piene di pazienti Covid. (Siracusa News)

Se ne è parlato anche su altri media

“Se avessi creduto alla pandemia, se avessi creduto al Covid, oggi racconterei un’altra storia ma non questa storia”. Sembra che, prima di contrarre il covid19, non si sarebbe curato del virus e delle conseguenze di un eventuale contagio e per questo motivo ha voluto lasciare un messaggio chiaro alla sua morte (il Fatto Nisseno)

“È mancato con tutte le due dosi di vaccino Covid fatte il signor Eduardo, ‘detto Barry White’ (il noto e corpulento cantautore statunitense mancato nel 2003, ndr. Il titolare ha successivamente acconsentito a stampare il manifesto con la singolare dicitura (95047)

– “Se avessi creduto alla pandemia, se avessi creduto al Covid, oggi racconterei un’altra storia ma non questa storia”. Sembra che, prima di contrarre il covid19, non si sarebbe curato del virus e delle conseguenze di un eventuale contagio e per questo motivo ha voluto lasciare un messaggio chiaro alla sua morte (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Manifesto funebre: "Morto nonostante le due dosi di vaccino"

Giuseppe Giuca, 66 anni, di Belvedere, frazione di Siracusa in Sicilia, è deceduto a causa del Covid-19. Dall’inizio della campagna vaccinale, il 66enne aveva sempre rifiutato l’inoculazione del vaccino, per poi amaramente pentirsene poco prima di morire. (Edizione Napoli)

Lo ha fatto scrivere sul necrologio, Pino, riferendolo alla dottoressa del reparto di terapia intensiva, quando sembrava che stesse migliorando, promettendole di vaccinarsi una volta uscito da lì, vivo. (Siracusa News)

"E' mancato con tutte le due dosi di vaccino fatto". I manifesti sono comparsi in alcune zone della città, tra Fuorigrotta e Bagnoli e in vicino Piazza Carlo III, dove era evidentemente conosciuta la vittima. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr