AstraZeneca, 18enne morta: Camilla soffriva di piastrinopenia autoimmune

AstraZeneca, 18enne morta: Camilla soffriva di piastrinopenia autoimmune
il Fatto Nisseno INTERNO

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca, secondo quanto appreso soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale.

Martedi’ verra’ dato l’incarico ai medici legali Luca Tatjana e Franco Piovella

Gli investigatori vogliono capire se le due patologie fossero state indicate nella scheda consegnata prima della somministrazione del vaccino, il 25 maggio. (il Fatto Nisseno)

Ne parlano anche altri media

Fiori sullo scooter, dolore su Fb. I Nas negli ospedali di Lavagna e Genova. I carabinieri del Nas di Genova stanno acquisendo cartelle cliniche e tutta la documentazione medica relativa alla studentessa 18enne morta ieri. (leggo.it)

Perché più corrono veloci i vaccini, più cittadini ricevono in fretta la prima dose, meno persone muoiono”. L’altro nodo da sciogliere è quello della seconda dose a chi ha già ricevuto la prima di AstraZeneca (IVG.it)

AstraZeneca, la morte di Camilla Canepa: soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare, indagini dei Nas

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca all'Open Day del 25 maggio, secondo quanto appreso soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr