Covid, prenotazioni aperte dalle 18 di oggi per il vaccino AstraZeneca: agende disponibili anche per il personale degli uffici giudiziari

Covid, prenotazioni aperte dalle 18 di oggi per il vaccino AstraZeneca: agende disponibili anche per il personale degli uffici giudiziari
tvprato.it SALUTE

La fascia d’età per il vaccino AstraZeneca al momento rimane quella dai 18 ai 55 anni non compiuti, in attesa di comunicazioni ufficiali da parte del Governo su un’eventuale estensione ad altre classi anagrafiche.

Oggi, infatti, la Toscana registra 13 punti percentuali sopra la media nazionale (Toscana: 93,9%; media nazionale: 80,9%; fonte: https://www.governo.it/it/cscovid19/report-vaccini/).

Alle ore 16 di oggi, venerdì 19 febbraio, sono 232.962 le somministrazioni totali nella nostra regione (195.214 con Pfizer-BioNTech, 9.606 con Moderna e 28.809 con AstraZeneca), così ripartite: 158.280 prime somministrazioni, 74.682 richiami

Le prenotazioni si effettuano, come sempre sul portale regionale dedicato prenotavaccino. (tvprato.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Da oggi potrà prenotarsi anche il personale degli uffici giudiziari, che va ad aggiungersi alle categorie già coinvolte (personale scolastico e universitario, forze armate e dell'ordine). (SienaFree.it)

E finalmente scendono in campo i medici di base, che possono utilizzare nei loro studi il vaccino AstraZeneca. La Regione conta di avere entro febbraio quasi 80mila dosi dell’azienda anglo-svedese (comprese le poco meno di 60mila che ha già in frigo). (Corriere della Sera)

Vista la carenza di vaccini secondo i ricercatori è opportuno dare subito la prima dose a più persone e garantire anche la seconda. (Rai News)

Veneto, arriva un’offerta anche per il vaccino AstraZeneca

Tuttavia, tiene a precisare Pollard, "a lungo termine una seconda dose dovrebbe garantire un’immunità di lunga durata". Nello specifico ecco le percentuali in base a dosi e tempistica: il vaccino anti Covi prodotto da AstraZeneca ha un’efficacia dell’81% quando la seconda dose viene somministrata a 3 mesi dalla prima, contro un’efficacia del 55% se il richiamo viene fatto entro le 6 settimane. (Corriere dell'Umbria)

Mentre il governatore Zaia fa sapere che il segretario generale della Sanità Luciano Flor ha ricevuto una nuova offerta, questa volta per le dosi di AstraZeneca. «D’ora in poi dovremmo ricevere tra le 70 mila e le 100 mila dosi settimanali, ma noi saremmo in grado di eseguire anche un milione di vaccini al mese (Il Mattino di Padova)

Dire no a questo vaccino, ha avvertito Gori, è "un errore che può costare caro". E ha aggiunto: "Molte delle persone candidate a quel vaccino si lamentano di essere state dirottate su un vaccino scadente. (iLMeteo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr