Vado Ligure si veste di rosa per sostenere la prevenzione del tumore al seno

SavonaNews.it SALUTE

Si parlerà di alimentazione, perchè la prevenzione si integri sempre di più nella routine quotidiana della nostra tavola m anche di molte altre attività e abitudini che possono rivelarsi terapeutiche e fondamentali per prevenire o combattere la malattia.

Quattro settimane di appuntamenti, per tutti i gusti e tutte le età, con seminari, show-cooking, interviste e persino un concerto rock tutto al femminile. (SavonaNews.it)

Ne parlano anche altri media

«Io sono una sopravvissuta al tumore al seno – ha detto Cristina Gugnoni – e oggi è importante commemorare e ricordare questa prima giornata nazionale del tumore al seno metastatico, fortemente voluta dalla nostra associazione: lo scorso anno il Parlamento ha fissato questo 13 ottobre come già avviane a livello internazionale. (OrvietoNews.it)

Una giornata interamente dedicata a incontri incentrati sul tumore della mammella, sulla tematica della ricostruzione del seno dopo un intervento radicale di mastectomia quindi a visite e colloqui gratuiti con le donne. (Sassari Oggi)

"Un trattamento di grande importanza sotto il profilo estetico - è stato spiegato in proposito -, soprattutto fondamentale per il recupero psicofisico e sociale della donna". L'incontro "Il nastro rosa" si è svolto ieri, giovedì 14 Ottobre, nella sala formazione dell'azienda. (Qui News Valdera)

Anche il Comune di Poggio Sannita ha voluto aderire, con un gesto simbolico, alla campagna di sensibilizzazione contro il tumore al seno che prende piede proprio nel mese di ottobre. Un nastro rosa come simbolo dell’importanza di fare prevenzione contro questo tipo di cancro che colpisce tante donne in tutta Italia. (Il Giornale del Molise)

La nuova tecnica ottiene i massimi risultati nel caso della ricostruzione pre-pettorale, una metodica in forte espansione e sempre più spesso proposta alle nostre pazienti. Queste paure vanno combattute con l’informazione corretta: la ricostruzione è parte integrante del trattamento oncologico, tant’è vero che è riconosciuta come diritto di ogni paziente dal Sistema Sanitario Nazionale. (Tecnomedicina)

Siamo orgogliosi di fare la nostra parte su un tema così importante e urgente e che un gran numero di specialisti affiliati abbia risposto al nostro appello aderendo al progetto MioDottore Solidale, da nord a sud del Paese”. (PalermoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr