Da Apple Napoli ai nuovi big altri 300 posti di lavoro al Sud Investono anche i giapponesi

Racconta Walter Ruffinoni che la casa madre giapponese (la multinazionale dell'Ict Ntt Data) è «rimasta entusiasta del centro sulla cyber security di Rende, quando qualche settimana fa abbiamo portato in Calabria il responsabile del business mondiale. Fonte: Il Mattino Il Mattino
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....