Atletica, addio a Paola Pigni: fu bronzo a Monaco ’72

LaPresse SPORT

La sua carriera. Nata a Milano il 30 dicembre 1945, ha iniziato come velocista (12.9 nei 100 e 27.0 nei 200 a 16 anni), salendo poi fino ad accasarsi di preferenza nei 1500 metri.

Atleta tra le più rappresentative del mezzofondo azzurro, aveva vestito per 33 volte la maglia della nazionale ed era stata anche primatista del mondo dei 1500 nel 1969.

Nella Notturna di Milano del 1969 porta a 4:12.4 il record mondiale dei 1500 metri dopo aver superato sul passo l’olandese Maria Gommers (4:15.0)

“Profondo il cordoglio del presidente della Fidal Stefano Mei, del Consiglio federale e di tutta l’atletica italiana”, si legge nella nota. (LaPresse)

Ne parlano anche altri giornali

Paola Pigni era all’evento con la rappresentanza delle Legends di Sport e salute. Subito dopo si è sentita male, è stata immediatamente trasportata all’ospedale Sant'Eugenio dove però è deceduta. (Giornale di Sicilia)

Paola Pigni, leggenda dello sport italiano, bronzo ai Giochi olimpici del '72 a Monaco nei 1500, è morta. «Nella Notturna di Milano del 1969 porta a 4:12.4 il record mondiale dei 1500 metri dopo aver superato sul passo l'olandese Maria Gommers (4:15. (leggo.it)

Atletica, si è spenta Paola Pigni. Era stata bronzo a Monaco 1972

L'atletica italiana piange la scomparsa di Paola Pigni, morta oggi all'età di 75 anni. “Nella Notturna di Milano del 1969 porta a 4:12.4 il record mondiale dei 1500 metri dopo aver superato sul passo l'olandese Maria Gommers (4:15. (La Stampa)

A scriverlo è la Fidal che nella stessa nota aggiunge: "Atleta tra le piu' rappresentative del mezzofondo azzurro, aveva vestito per 33 volte la maglia della nazionale ed era stata anche primatista del mondo dei 1500 nel 1969. (Tuttosport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr