DENTRO UE/ La contraddizione e le condizioni che 'sgonfiano' il Recovery

DENTRO UE/ La contraddizione e le condizioni che 'sgonfiano' il Recovery
Il Sussidiario.net ESTERI

Quasi contemporaneamente la Corte Costituzionale tedesca ha bloccato il processo di ratifica del Recovery fund che aveva avuto già il via libera di Bundesrat e Bundestag.

C’è chi evidenzia che con il Recovery fund sono previste emissioni di titoli da parte dell’Ue, in pratica una forma di eurobond

Il Recovery fund è stato concepito quasi un anno fa e forse con un’aspettativa diversa sulla durata della pandemia e delle relative ricadute sull’economia. (Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altri media

Il Parlamento europeo, istituzione nata nel 1952 come Assemblea Comune della CECA (Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio), diventata Parlamento Europeo nel 1962, con le prime elezioni dirette nel 1979. (Balarm.it)

In Italia e in Francia il 29,7% di over 80 ha ricevuto anche il richiamo. “Entro la fine della scorsa settimana, sono state consegnate 107 milioni di dosi di vaccino agli Stati membri (Libertà)

Sono 685 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 6 aprile, secondo i dati del bollettino anticipato dal governatore Eugenio Giani. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (24 casi rilevati), contatti in setting domestico (14 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (18 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (5 casi rilevati). (Yahoo Notizie)

“70% di vaccinati a fine giugno obiettivo realistico”

Fra il 2016 e il 2020, gli investimenti, in America, sono aumentati, più o meno, dello 0,7 per cento l'anno Consumi e occupazione sono le due cartine di tornasole che segnalano le differenze fra le due economie, sottolinea la Bce. (Notizie - MSN Italia)

Sono in corso procedimenti giudiziari anche in Francia; a Parigi è stata recentemente presentata una denuncia per gli attacchi chimici commessi dal regime siriano contro il suo popolo”. Solo i passi coraggiosi e fermi delle vittime hanno turbato una politica europea che finalmente ha dovuto interrogarsi e dare una risposta. (SettimanaNews)

“Se prendiamo in considerazione le consegne” di dosi di vaccino “del primo trimestre, pari a circa 107 milioni, e le aggiungiamo a quelle previste per il secondo trimestre, 300-360 milioni di dosi pensiamo che su questa base avremo le dosi necessarie a raggiungere l’obiettivo molto importante di immunizzare il 70% degli europei adulti”, in totale 255 milioni di persone (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr