Torino, 300 kg di droga e due arresti

Torino, 300 kg di droga e due arresti
Voci di Città SALUTE

1 minuto (tempo di lettura). TORINO – Il personale della Squadra Mobile di Torino, nell’ambito dell’attività istituzionale, traeva in arresto due italiani, per la violazione della normativa in materia di stupefacenti.

Mentre entra all’interno di un cascinale di via Fratelli Sussetto l’uomo è stato bloccato; all’interno del furgone sono stati rinvenuti e sequestrati tre borsoni contenenti complessivamente circa 67 kg di hashish. (Voci di Città)

La notizia riportata su altri giornali

Droga in un terreno, arrestato 33enne a Montecorvino Pugliano. I poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato di P. Lo spacciatore deteneva la droga, pronta per essere ceduta al dettaglio, ed un bilancino elettronico, all’interno dell’automobile con cui si stava spostando. (L'Occhio di Salerno)

di cocaina. La Squadra Mobile ha arrestato in due operazioni, tre romani sopresi a detenere stupefacenti. è stato trasportato presso il carcere di Regina Coeli, mentre il 53enne romano è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. (AGR Web)

I poliziotti hanno perquisito l'abitazione dell'uomo e, in un terreno di proprietà di pertinenza dell'abitazione a Montecorvino Pugliano, hanno trovato 130 grammi di cocaina nascosti in un foro nel terreno dell'orto. (la Città di Salerno)

Droga nascosta a casa di un insospettabile incensurato, sequestrati 2,5 chili fra cocaina ed hashish

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, su disposizione della Procura è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari nel luogo di residenza, in attesa del processo con rito direttissimo che si svolgerà stamane al Palazzo di Giustizia di Cagliari (Cagliaripad)

Veniva pagato per la cosiddetta "retta", ovvero mettere a disposizione la propria abitazione per occultare i carichi di droga che un noto pregiudicato poi rivendeva nella piazza di spaccio di Tor Bella Monaca. (RomaToday)

Nella cucina, nascosti in una pentola c’erano 52 grammi di cocaina in polvere dentro una busta. Pur regolarmente assunto da una ditta novese, nei suoi confronti gravavano sospetti di traffico di droga, e infatti, i carabinieri dopo averlo fermato mentre era a bordo della sua auto si sono fatti accompagnare nella sua abitazione. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr