Vaticano, Francesco ‘impone’ la trasparenza e la moralità ai porporati: ‘non accettate regali sopra i 40 euro’

Vaticano, Francesco ‘impone’ la trasparenza e la moralità ai porporati: ‘non accettate regali sopra i 40 euro’
Italia Sera ESTERI

Vaticano: vietato inoltre accettare, regali o altre utilità di valore superiore a 40 euro. Curioso, e per certi versi eloquente infine, l’articolo che vieta di accettare, ‘regali o altre utilità di valore superiore a 40 euro’

Vaticano, Francesco ‘impone’ la trasparenza e la moralità ai porporati: ‘non accettate. Che in fase di contratto, a funzionari e dirigenti, oltre che una condotta irreprensibile, venga richiesto di sottoscrivere un impegno di correttezza e moralità, è di prassi oltre che doveroso. (Italia Sera)

Su altri media

Papa Francesco pregherà il Rosario per invocare la fine della pandemia, 1° maggio: ecco dove seguirlo in TV. Il Papa, nel Motu proprio, citando le parole pronunciate in quella occasione, richiama la “prioritaria esigenza, che – anche mediante opportune modifiche normative – nel sistema processuale vigente emerga la eguaglianza tra tutti i membri della Chiesa e la loro pari dignità e posizione, senza privilegi risalenti nel tempo e non più consoni alle responsabilità che a ciascuno competono nella aedificatio Ecclesiae” Grazie ad una novità introdotta dal Motu proprio di Papa Francesco, che modifica l’ordinamento giudiziario dello Stato vaticano promulgato nel marzo 2020, i cardinali e vescovi accusati di reati penali dai magistrati vaticani, se rinviati a giudizio, saranno processati dal Tribunale dello Stato della Città del Vaticano come tutti gli altri e non da una Corte di Cassazione presieduta da un cardinale, come avveniva fino ad oggi. (Papaboys 3.0)

Al nostro Santo, oggi, porgiamo una preghiera affinché ci aiuti a superare le onde di questa situazione sanitaria e ci porti, finalmente, in un lido sicuro. Una giornata di grande devozione nei confronti del Santo calabrese più conosciuto e amato nel mondo». (Corriere di Lamezia)

C’è, infine, una novità che riguarda tutti i dipendenti della Curia romana, dello Stato della Città del Vaticano e degli enti collegati: il divieto di accettare, in ragione del proprio ufficio, “regali o altre utilità” di valore superiore a 40 euro (LA NOTIZIA)

Papa Francesco. Cardinali e vescovi saranno giudicati in Vaticano come tutti gli altri

“Con la preghiera del Rosario”, spiega la nota del dicastero pontificio – ogni giornata del mese è caratterizzata da un’intenzione di preghiera per le varie categorie di persone maggiormente colpite dal dramma della pandemia“. (L'Occhio)

Il secondo l’attribuzione al tribunale ordinario della giurisdizione in materia delle cause penali ai porporati. Vescovi e cardinali andranno a presentarsi non più alla Cassazione, ma alla normale istanza di primo grado. (AGI - Agenzia Italia)

La sera del 16 luglio decide di andare nel locale con un'amica, lasciando la sorella più piccola in albergo. "Abbiamo chiacchierato un po' - si legge ancora nella denuncia - gli altri hanno fumato e bevuto, io non ho bevuto né fumato". (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr