Ergastolo per il torturatore di Damasco. Oltre 4.000 le sue vittime

Ergastolo per il torturatore di Damasco. Oltre 4.000 le sue vittime
Avvenire ESTERI

Secondo i giudici il 58enne è responsabile, in quanto capo degli interrogatori, delle sistematiche torture di oltre 4000 persone nel famigerato "braccio 251" nella prigione di Al-Khatib.

Per il "torturatore di Damasco" le manette sono scattate nel 2019

Il caso di Raslan e del suo coimputato Eyad Al-Gharib, un ex agente dei servizi siriani, era emerso tre anni fa.

Iniziato nell'aprile 2020, il processo, che ha avuto grande risonanza internazionale, è durato per 108 giorni di udienza con oltre 80 testimoni. (Avvenire)

Ne parlano anche altri media

Attivisti siriani si sono radunati fuori dal tribunale con degli striscioni e cartelli con la scritta "Dove sono? Inoltre il processo è il primo al mondo a collegare presunti crimini contro l'umanità con lo Stato siriano. (Il Sole 24 ORE)

La sua libertà è terminata però nel 2019, quando è stato arrestato in Germania con l’accusa di essere un alto funzionario dei servizi di sicurezza sotto il presidente Bashar al-Assad e di aver diretto le operazioni nel carcere di Damasco dove sono stati detenuti molti manifestanti e altri sospettati di opporsi al regime dal 2011. (Il Fatto Quotidiano)

La Suprema corte regionale di Coblenza si è espressa alla fine di un processo durato quasi due anni, da più parti definito «politico» e che si basa sul principio, applicato dalla giustizia tedesca, della giurisdizione universale. (Corriere del Ticino)

La storica condanna in Germania di un capo torturatore del regime di Assad

Presentata per quella che in effetti è, la prima condanna storica di un carnefice d’un regime tuttora vigente, il Tribunale di Coblenza sentenzia che il cinquantottenne ex colonnello siriano Anwar Raslan dovrà attendere la fine dei suoi giorni in carcere. (AgoraVox Italia)

Per questo processo a Coblenza, è riuscito a portate in tribunale la testimonianza di 24 vittime Passerà il resto della sua vita dietro le sbarre Anwar Raslan, ex colonnello di Assad ritenuto colpevole dal tribunale di Coblenza, nella Germania centrale, di crimini contro l’umanità. (Today.it)

Al giorno d'oggi sono circa 800mila i rifugiati siriani che vivono in Germania Raslan, che non è l'unico ufficiale del famigerata Sezione 251 finito a processo in Germania, era finito in manette nel 2019 in Germania dove aveva cercato asilo. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr