Fregene, ubriaco violenta la compagna e la manda in ospedale

Fanpage.it INTERNO

La vittima lo ha denunciato ai carabinieri, che lo hanno trovato, tratto in arresto e portato in carcere.

A cura di Alessia Rabbai. Ubriaco, ha stuprato la compagna, provocandole lividi e ferite e mandandola in ospedale.

Fregene, ubriaco violenta la compagna e la manda in ospedale Violenza sessuale a Fregene, sul litorale della provincia Sud di Roma, dove un trentacinquenne senzatetto ha stuprato la compagna finita in ospedale, provocandole lividi e ferite in varie parti del corpo. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri media

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tolentino, nel quadro di specifici servizi attuati sul territorio, hanno rintracciato e tratto in arresto una donna che dovrà scontare ben sette anni e sei mesi di reclusione. (Picchio News)

Anche lei senza fissa dimora, era stata costretta ad avere un rapporto sessuale dal compagno, in evidente stato di alterazione psico-fisica, senza il suo consenso e con l’uso della violenza. Alla luce degli elementi raccolti di carabinieri, sono così scattate le ricerche del malfattore che, individuato all’interno di un casolare abbandonato a Fregene, è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Rieti. (Il Faro online)

2' di lettura. 09/09/2021 - Era ricercata per violenza sessuale su minori a seguito della condanna definitiva a sette anni e mezzo di carcere e si nascondeva a Tolentino, ma è stata rintracciata e arrestata dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia. (Vivere Macerata)

Proprio nell’ambito di tale contesto, al termine di un’approfondita attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Fregene hanno rintracciato e arrestato un 35enne, di nazionalità romena, senza fissa dimora. (Fregeneonline.com)

La ragazzina era stata colta di sorpresa dal gruppo e non aveva potuto in alcun modo opporsi al loro volere. Tra il 2019 e il 2020 il malcapitato sarebbe statao ripetutamente schiaffeggiato, preso a calci, pugni e ‘coppini’ (il Resto del Carlino)

Questo l'incubo raccontato da una donna ai carabinieri intervenuti nell'appartamento dove convive con il compagno in zona Tiburtina due sere fa. L'arrivo dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante dove era stata segnalata da più persone una violenta lite in famiglia. (RomaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr