Bitcoin in forte calo, in due mesi vale la metà

Corriere del Ticino ECONOMIA

Non protegge dall’inflazione. La maggior parte degli analisti vede una stretta correlazione tra l’ondata di vendite

Nel complesso, le circa 17.000 criptovalute attualmente in circolazione valgono 1,5 trilioni di dollari.

Dai massimi dello scorso novembre, quando aveva sfiorato i 62.000 franchi, è cioè crollato della metà, appena sopra quota 30.000.

Solo il bitcoin nell’ultimo mese ha perso circa il 35%. (Corriere del Ticino)

Ne parlano anche altri media

Entrambe le due maggiori cripto segnano valori di oltre il 50% inferiori rispetto ai massimi storici toccati a novembre. A riaccendere le vendite oggi è stata la virata in negativo dei futures sugli indici azionari statunitensi, già reduci dalla peggior settimana dal marzo 2020. (Finanzaonline.com)

Sul trend al ribasso pesano anche i timori sulle nuove regole che potrebbero essere imposte sul mercato delle valute digitali. Il Bitcoin ha perso il 6,6% ed è scivolato sotto i 34'000 dollari, continuando il trend in calo degli ultimi giorni. (Ticinonline)

L’hard fork includeva una proposta che portava al burning di gran parte degli ETH pagati per le commissioni di transazione. Cosa è successo. In gennaio il burning ha interessato un numero maggiore di Ethereum e secondo i dati di Delphi Digital il 10 gennaio si è verificata la maggior deflazione giornaliera di sempre con -6.823 ETH. (Benzinga Italia)

Un mercato fortemente instabile, dunque, quello delle criptovalute e fortemente correlato all'andamento generale del mercato azionario. Ciò che emerge dall'analisi dell'andamento delle criptovalute è proprio una loro maggiore volatilità, oltreché una forte correlazione con i mercati azionari. (L'HuffPost)

Il trader proporrà i suoi scenari al rialzo ed al ribasso su indici, titoli azionari, materie prime, valute e criptovalute. Clicca su "SEGUI" in alto per ricevere una notifica ogni volta che pubblico un nuovo articolo qui su Investing. (Investing.com)

Sul trend al ribasso pesano anche i timori sulle nuove regole che potrebbero essere imposte sul mercato delle valute digitali. La scorsa settimana, ad esempio, la Russia ha vietato l'uso e il mining di valute digitali (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr