Corsa Champions, Panucci esclude la Lazio: "Deve fare un mezzo miracolo"

Corsa Champions, Panucci esclude la Lazio: Deve fare un mezzo miracolo
La Lazio Siamo Noi SPORT

A cinque giornate dalla fine del campionato di Serie A, è ancora tutto da decidere.

Sulle squadre che, a fine campionato, occuperanno i primi quattro posti in classifica si è espresso Christian Panucci.

I biancocelesti surclassano le avversarie per la Champions: il dato. Premier League, spostate le ultime due giornate: il motivo è una grande notizia. TORNA ALLA HOMEPAGE

Deve fare un mezzo miracolo, se non intero, e devono cedere le altre, almeno due. (La Lazio Siamo Noi)

La notizia riportata su altri media

E’ dipeso tutto dalla Juve, che è andata sotto le aspettative: ha spento una corsa e ha acceso l’altra. La Juve è la squadra più forte, ma non ha mai dato l’impressione di poter vincere il campionato" (TUTTO mercato WEB)

La squadra ha fatto bene anche senza, ma in un momento così delicato uno che rende facili le cose difficili diventa fondamentale. Per come si sono costruiti la stagione, non arrivare fra le prime quattro sarebbe sicuramente una brutta botta. (MilanNews24.com)

E’ dipeso tutto dalla Juve, che è andata sotto le aspettative: ha spento una corsa e ha acceso l’altra. La Juve è la squadra più forte, ma non ha mai dato l’impressione di poter vincere il campionato" (Tutto Napoli)

Per la Juve la Champions può arrivare anche grazie alla differenza reti

Ecco chi merita di andare in Champions League. L’ex Milan e Roma Christian Panucci ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. L’ex giocatore Christian Panucci ha detto la sua sulla stagione di Napoli e Atalanta. (Calcio News 24)

L'ex difensore nerazzurro commenta la cavalcata della squadra di Antonio Conte, ormai a un passo dal titolo. Fabio Alampi. Christiaan Panucci, ex difensore, tra le altre, di Milan, Real Madrid, Inter e Roma, ha parlato della lotta per lo scudetto e per un piazzamento alla prossima Champions League in un'intervista concessa a La Gazzetta dello Sport. (fcinter1908)

Il portoghese non fa registrare un digiuno così lungo (di quattro gare) dal novembre del 2017, la sua ultima stagione al Real Madrid. Per Andrea Pirlo e la Juventus è un rischio che può diventare amara realtà, stando quantomeno alla situazione di classifica attuale. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr