Super green pass: cosa cambia dal 1° febbraio (e perché dopo la guarigione non serve il medico)

Super green pass: cosa cambia dal 1° febbraio (e perché dopo la guarigione non serve il medico)
Today.it INTERNO

I problemi del green pass dopo la guarigione. Cosa è successo?

Non cambia invece il modo in cui si ottiene il super green pass: per avere il certificato è necessario essersi vaccinati oppure essere guariti dal coronavirus.

Dal 15 febbraio, il super green pass diventerà obbligatorio per tutti gli over 50 per accedere a tutti i luoghi di lavoro pubblici e privati.

La durata del super green pass, il certificato verde Covid-19 che viene rilasciato solo alle persone vaccinate o guarite, diminuisce dal 1° febbraio, passando dagli attuali nove mesi di validità a sei. (Today.it)

Ne parlano anche altre fonti

Controllare documenti d'identità a chi si sottopone a tamponi rapidi. In farmacia bisogna sempre controllare l'identità di chi si sottopone a tampone rapido e verificare la relativa corrispondenza dei dati. (Farmacista33)

Prigionieri del Green Pass anche in Penisola sorrentina, funzionano per i positivi e si bloccano per i guariti , cosa fare? E allora come deve comportarsi intanto un cittadino che si ritrova con il Green pass bloccato nonostante l’esito negativo di un tampone, o con il pass non aggiornato a seguito della guarigione? (Positanonews)

E' semplice ottenere la Certificazione verde COVID-19 sul cellulare o da stampare. (Gazzetta del Sud)

Green pass con vaccino, guarigione, tampone: come scaricarlo e cosa cambia dal 1° febbraio

Il green pass da vaccinati. La certificazione verde, fino al 6 gennaio, veniva riattivata dopo la negativizzazione con l’inserimento, nella piattaforma del Ministero della Salute, del certificato di guarigione fatto dal medico di base. (Il Capoluogo)

Al momento di avvenuta guarigione il green pass si sblocca in automatico con inserimento delle informazioni da parte della farmacia o della struttura sanitaria. Il green pass rafforzato è semplicemente quello che hanno tutti i vaccinati con seconda dose, non quello di chi ha già la terza (che invece si chiama “green pass booster) (CremaOggi.it)

Ansa. L’automatismo dovrebbe funzionare anche per ottenere il nuovo Super Green pass da guariti, che è valido 6 mesi dal giorno in cui si è risultati positivi al tampone. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr