Mediobanca – Faro della Consob sui movimenti nell'azionariato

Il Cittadino on line ECONOMIA

Per quanto riguarda Caltagirone, nei giorni scorsi è salito a poco più del 3% del capitale di Mediobanca, con la possibilità di accrescere la propria quota poco sopra il 5% in caso di esercizio di alcune opzioni put.

Il cda uscente, in base a una recente modifica dello statuto, avrebbe la facoltà di presentare una propria lista per il rinnovo dell’organo amministrativo.

Poi ci sono anche la Fondazione Crt e De Agostini, che complessivamente possiedono un altro 4% di Generali. (Il Cittadino on line)

La notizia riportata su altri giornali

Nelle scorse settimane intanto anche Leonardo Del Vecchio, altro socio forte del Leone, aveva incrementato la propria quota in Mediobanca portandola al 19%, a un soffio dal 19,99% autorizzato dalla Bce. (Startmag Web magazine)

Secondo un report di ieri di Ubs, Piazzetta Cuccia sta valutando di rilevare la rete dei promotori da Deutsche Bank Italia, l’ex Finanza e Futuro. Nei primi sei mesi del 2021 Mediobanca è risultata in cima alle classifiche Refinitiv delle operazioni annunciate e completate. (Corriere della Sera)

Col titolo in rialzo del 2% a 9,47 euro la capitalizzazione della banca, primo azionista delle Generali, si attesta a 8,64 miliardi di euro. Bene anche Generali (+1,71% a 16,67 euro) di cui Caltagirone controlla già il 5,6%, che va a sommarsi alla percentuale sulla partecipazione di Mediobanca nel leone di Trieste (12,93%). (Antimafia Duemila)

Dopo il blitz che ha portato Francesco Gaetano Caltagirone a salire al 3% del capitale di Mediobanca, con la possibilità di salire al 5% dopo l’estate in caso di esercizio di opzioni put, continuano a rincorrersi i rumor sulle potenziali ripercussioni che potrebbero esserci sulla governance di Generali, di cui lo stesso Caltagirone è lo stesso azionista con il 5,60% del capitale, dietro proprio a Mediobanca (12,93% del capitale). (Il Cittadino on line)

Mediobanca sul titolo Generali, in calo dello 0,27% a 16,745 euro al momento in borsa, ha un rating neutral e un target price a 18,50 euro Un utile operativo a 1,258 miliardi da 1,302 miliardi del primo semestre 2020 (1,268 miliardi la stima di Mediobanca). (Notizie - MSN Italia)

In base alle comunicazioni Consob, Francesco Gaetano Caltagirone ha aumentato la sua partecipazione in Mediobanca dall’1% di inizio marzo al 2,88%, a cui si aggiunge un 2,175% in opzioni, portando la partecipazione complessiva al 5.055%. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr