Nuova Zelanda chiusa agli stranieri fino a fine aprile

Nuova Zelanda chiusa agli stranieri fino a fine aprile
Ticinonews.ch ESTERI

La Nuova Zelanda ha annunciato che i suoi confini rimarranno chiusi ai viaggiatori stranieri fino alla fine di aprile, mentre l’arcipelago allenta gradualmente le misure per gli arrivi internazionali, finora tra le più severe al mondo.

Gli stranieri, dal canto loro, potranno visitare l’arcipelago dalla fine di aprile, secondo il piano di riapertura graduale svelato questa mattina.

La Nuova Zelanda aveva chiuso i suoi confini nel marzo 2020. (Ticinonews.ch)

Ne parlano anche altri giornali

La Nuova Zelanda ha annunciato che i suoi confini rimarranno chiusi ai viaggiatori stranieri fino alla fine di aprile. Gli stranieri, dal canto loro, potranno visitare l'arcipelago dalla fine di aprile, secondo il piano di riapertura graduale svelato questa mattina. (Giornale di Sicilia)

Inoltre, tutti i laici che aiutano nello svolgimento delle celebrazioni e degli altri ministeri rivolti al pubblico dovranno essere vaccinati. Dal 2 dicembre nel Paese entrano in vigore nuove misure contro la pandemia. (Vatican News)

La Nuova Zelanda ha annunciato che i suoi confini rimarranno chiusi ai viaggiatori stranieri fino alla fine di aprile. La Nuova Zelanda aveva chiuso i suoi confini nel marzo 2020. (Ticinonline)

La Nuova Zelanda riaprirà ai turisti ad aprile 2022

Il paese con il Covid aveva adottato le misure più severe al mondo sul turismo chiudendo tutto dal marzo del 2020. La Nuova Zelanda oltre alla chiusura dei confini aveva imposto a tutte le persone che arrivavano dall'estero una quarantena di due settimane in un hotel (Rai News)

Hipkins ha riconosciuto che molti neozelandesi volevano che il confine fosse aperto per Natale, ma ha affermato che non era un'aspettativa realistica La Nuova Zelanda ha chiuso i suoi confini a marzo dello scorso anno, imponendo a tutti gli arrivi internazionali di sottoporsi a due settimane di quarantena in hotel, un periodo che è stato recentemente ridotto a sette giorni. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

La metodologia scelta riduce senz’altro l’impatto potenziale sulle comunità e sul sistema sanitario del nostro Paese», ha dichiarato il ministro addetto al Covid, Chris Hipkins Chi giungerà nella destinazione del Pacifico, stando alle prime informazioni raccolte, dovrà comunque autoisolarsi per un periodo di sette giorni, oltre che essere in possesso di un tampone effettuato prima della partenza. (L'Agenzia di Viaggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr