Europa debole in scia alle vendite di Wall Street Da FinanciaLounge

Investing.com ECONOMIA

Pesante calo per la Borsa di Tokyo che archivia la sessione in rosso, con l’indice a -2,8%, sui minimi da cinque mesi, trascinato al ribasso da Sony e Toyota.

A Milano il in apertura segna -0,50%, il di Francoforte -0,40%, il di Parigi +0,23%, l’Ibex 35 di Madrid +0,39% e il di Londra -0,01%.

Europa debole in scia alle vendite di Wall Street. Avvio senza slancio per i listini del Vecchio Continente, con il balzo dell’obbligazionario che ha portato il rendimento dei Treasury Usa sui livelli pre Covid. (Investing.com)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sui listini europei e sulla Borsa italiana si sta verificando un fenomeno che non si vedeva da tempo. Quindi in teoria la Borsa italiana ha maggiori margini di apprezzamento insieme alla Borsa spagnola, anch’essa ancora lontana dai massimi assoluti (Proiezioni di Borsa)

Le borse trovano sostegno dall'andamento positivo dei futures sugli indici di Wall Street all'indomani di una seduta negativa. Acquisti tra i petroliferi Saipem (MI: ) e Eni (MI: ) così come sull'automotive con Iveco e Ferrari (MI: ) ben intonate (Investing.com)

Secondo alcuni analisti potrebbe essere iniziato il travaso dei capitali da Wall Street alle Borse europee con maggiore potenziale di crescita. Potrebbe essere alle porte un nuovo scenario toro sui mercati europei e la Borsa italiana per i prossimi mesi. (Proiezioni di Borsa)

A pesare sull'umore degli investitori è la nuova impennata dei rendimenti obbligazionari con le crescenti attese di una Fed molto aggressiva nel rialzare i tassi. Il rendimento dei Treasury decennale continua ad avvicinandosi alla soglia del 2% arrivando a 1,877%, al record dal gennaio del 2020. (Finanzaonline.com)

Milano, 21 gen. (LaPresse) – A pochi minuti dall’apertura delle contrattazioni, il titolo di Netflix crolla del 22,08% a 396 dollari, dopo il risultato deludente della sua ultima trimestrale (LaPresse)

SETTE SEGNALI DA CONTROLLARE. Il 2022 proseguirà in questo modo? Dal primo gennaio i tre indici principali di Wall Street sono in rosso. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr