L'Italia si rialza subito. C'è lo spirito Europeo per andare al Mondiale

ilGiornale.it SPORT

Nota stonata, l'ultimo quarto d'ora nel quale l'Italia rischia molto e prende gol in un'azione nata da un nostro calcio d'angolo.

Che per la prima volta con Martinez alla guida perde due gare di fila.

Colpita nell'orgoglio dalla sconfitta con la Spagna, l'Italia campione d'Europa rialza subito la testa.

In più il ct Martinez si lamenterà del rigore, a suo giudizio discutibile, concesso agli azzurri: «Perché il Var non è intervenuto?»

«C'è un periodo di stanchezza, si gioca veramente tanto - ammetterà alla fine Acerbi - ma questi ragazzi giovani sprizzano vitalità». (ilGiornale.it)

La notizia riportata su altri media

Barella 'bestia nera' del Belgio: due gol su sette in maglia azzurra segnati ai Red Devils. vedi letture. Il Belgio è il bersaglio preferito di Nicolò Barella con la maglia dell'Italia: due delle sette reti messe a segno con la nazionale, sono arrivate proprio contro la squadra guidata da Roberto Martinez (TUTTO mercato WEB)

Grandissimo tiro con il destro di Barella dai 18 metri dopo la ribattuta della difesa belga su calcio d’angolo. 1′ – Inizia la sfida per il 3/4 posto della Nations League. (RomaNews)

Lo stato di grazia dei solisti azzurri; il recupero psicologico di Donnarumma, il più giovane capitano degli ultimi 55 anni, dallo Stadium applaudito; l’età media dei primi undici schierati (24,9), una prova davvero brillante: per questa Italia, il bello deve ancora venire L’Italia l’ha battuto per la seconda volta in tre mesi, onorando il titolo di campione d’Europa nella partita per il terzo posto della Nations League. (Tuttosport)

Infatti, in tale classifica, il Belgio è, dal lontano 2018, in prima posizione solitaria, mentre gli azzurri ad oggi occupano “solamente”, nonostante la vittoria dell’Europeo, il quinto piazzamento. A poche ore dal termine di Italia-Belgio è già scoppiata una mega-polemica via social: scopriamo di cosa si tratta nel dettaglio. (DirettaGoal)

Acerbi 6. Inizio e fine partita all’insegna di qualche esitazione, ma il resto è precisione e puntualità di intervento. Locatelli 6,5. Qualche problema in avvio sulla posizione, ma quando la trova la prestazione s’impenna e con Jorginho va alla grande da interno. (Quotidiano.net)

BARELLA 7. Il solito motore, imprendibile a tratti: recupera e riparte e il gol è un gioiello. CASTAGNE 5. Non era nemmeno andato male, poi il fallo su Chiesa rovina un po’ tutto. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr