Violenze sessuali a Capodanno in Duomo: "Convalidate l'arresto per il 21enne di Torino"

Violenze sessuali a Capodanno in Duomo: Convalidate l'arresto per il 21enne di Torino
IL GIORNO INTERNO

Abusi pesanti che, dopo le 18 perquisizioni in nottata avevano portato in carcere, per gravi indizi e pericolo di fuga, due giovani con l'accusa di violenza sessuale di gruppo, rapina e lesioni. .

In cella a Torino, invece, è stato portato Abdallah Bouguedra, 21 anni, italiano di seconda generazione, anche lui per i genitori «innocente»

MIlano - La convalida del fermo e l'emissione di un ordine di custodia cautelare è stata chiesta dalla Procura di Torino per Abdallah Bouguedra, il 21enne indagato per le aggressioni alle ragazze in Piazza Duomo a Milano durante i festeggiamenti di Capodanno. (IL GIORNO)

La notizia riportata su altri giornali

Grazie ai filmati sequestrati dalla Procura di Milano sono stati individuati e perquisiti 18 giovani ritenuti presumibilmente gli autori delle violenze e sono stati messi in fermo 2 ragazzi rispettivamente di 21 e 18 anni accusati di aver compiuto "pesanti violenze sessuali quasi complete accompagnate da rapine di cellulari e borsette". (Redazione Quotidiano Giovani)

Le accuse. Resta in carcere Mahmoud Ibrahim, il 18enne fermato il 12 gennaio nell'inchiesta milanese sulle aggressioni sessuali in piazza del Duomo nella notte di Capodanno. (Sky Tg24 )

Resta in carcere il 18enne fermato a Milano per le violenze sessuali di gruppo avvenute in piazza Duomo a Milano la notte di Capodanno. Lo ha deciso il gip Raffaella Mascarino che ha convalidato il fermo. (LiberoReporter)

Aggressioni in piazza Duomo a Capodanno, il 18enne fermato resta in carcere: «Violenza brutale sulle vittime»

Tra i vari temi affrontati degni di interesse come l'informazione tratta il femminicidio. Ha moderato l'incontro il presidente del centro Vito Lo Monaco. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Violenza Capodanno Milano, il padre di Ibrahim lo difende. Raggiunto dai microfoni del Tg1, il padre di Ahmed Mahmoud Ibrahim, attualmente in stato di fermo, lo difende convintamente. Ieri, grazie al racconto all’identikit, sono stati posti in stato di fermo il 21enne, Abdallah Bouguedra, e il 18enne, Mahmoud Ibrahim. (Informa-press)

La decisione riguarda l’episodio di presunta violenza sessuale di gruppo su quattro ragazze vicino alla Galleria Vittorio Emanuele II. Il 18enne è accusato di violenza sessuale di gruppo, rapina e lesioni nelle indagini della Squadra mobile, coordinate dall’aggiunto Letizia Mannella e dal pm Alessia Menegazzo (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr