In arrivo un nuovo Bonus 100 euro in busta paga: a chi spetta

QuiFinanza ECONOMIA

Ma il governo giallorosso ha fatto di più, decidendo di estenderlo a tutti i redditi inferiori a 40 mila euro.

Va ricordato che il bonus è stato introdotto nel 2016 dall’allora premier Matteo Renzi.

La fascia di reddito più bassa, fino a 15 mila euro, resta invariata al 23%, quella 15-28 mila scende dal 27% al 25%, quella 28-50 mila va dal 38% al 35%, mentre oltre i 50 mila euro annui si passa direttamente al 43%

Inizialmente era pari ad 80 euro per ogni beneficiario, poi è stato ritoccato fino alla quota di 100 euro durante il secondo esecutivo presieduto da Giuseppe Conte (QuiFinanza)

Se ne è parlato anche su altri media

Le quattro nuove aliquote sono:. 23% per i redditi fino a 15mila euro;. 25% per i redditi fino a 28mila euro;. 35% per i redditi fino a 50mila euro;. 43% per i redditi superiori a 50mila euro. reddito di 15mila euro: risparmio di 335,7 euro;. (Yahoo Finanza)

reddito di 15mila euro: risparmio di 335,7 euro;. Le quattro nuove aliquote sono:. 23% per i redditi fino a 15mila euro;. 25% per i redditi fino a 28mila euro;. 35% per i redditi fino a 50mila euro;. 43% per i redditi superiori a 50mila euro. (Mantovauno.it)

Chi ha figli a carico deve però ricordarsi, a partire da gennaio, di fare domanda a Inps per il nuovo assegno unico perché da marzo i vecchi assegni familiari non verranno più erogati (La Repubblica)

Di certo resta il fatto che la decisione non è ancora presa e i tecnici stanno lavorando ancora a diverse proiezioni ma l'indicazione è di concentrare il risparmio sui redditi medio bassi Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti. (Fiscoetasse)

Via via che si sale col reddito, il beneficio va scalando, fino ad arrivare ai circa 300 euro medi per i redditi oltre i 75mila euro Per chi ha un reddito fino a 15mila euro non cambia nulla, l’aliquota - che interessa circa 30 milioni di contribuenti - resta al 23%. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr