Migranti: ambasciatore Belgio, soluzione è europea

Migranti: ambasciatore Belgio, soluzione è europea
LaPresse ESTERI

Crediamo che nessun singolo Stato membro debba sopportare un peso sproporzionato di questa crisi.

“In Belgio c’è piena comprensione per la difficile situazione in cui versano l’Italia e altri Paesi del sud dell’Unione europea con i migranti”, ha aggiunto l’ambasciatore, “e abbiamo sempre mostrato piena solidarietà con l’Italia su questo punto, il che significa cooperare nell’accogliere i migranti in Belgio per aiutare ad avere una buona distribuzione”

Lo ha detto a LaPresse l’ambasciatore del Belgio in Italia Pierre-Emmanuel De Bauw, riguardo alla crisi migratoria e al naufragio avvenuto ieri nel Canale della Manica che ha causato la morte di 27 persone. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri giornali

I migranti si trovavano a bordo di due imbarcazioni che si sono rovesciate. Tra le vittime c'è anche una ragazzina, mentre due persone sono state salvate e quattro presunti trafficanti sono stati arrestati. (Adnkronos)

Dall’Europa si è fatto sentire invece il presidente del Consiglio Charles Michel: “Un’altra tragedia causata da trafficanti che giocano con le vite di persone vulnerabili. Il dramma dell’immigrazione si sposta dal Mediterraneo al canale della Manica. (Il Riformista)

“C’è un buon grado di vaccinazione in Belgio, e al momento è sul tavolo il tema di renderlo obbligatorio”. (LaPresse)

Manica, affonda imbarcazione con i migranti: 31 morti

Il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che la "Francia non lascerà diventare la Manica un cimitero" e ha chiesto una riunione d’urgenza dei ministri europei per trovare una soluzione comune. (RSI.ch Informazione)

A bordo dell’imbarcazione affondata ieri nel Canale della Manica c’erano almeno 50 migranti partiti dalla costa francese per raggiungere il Regno Unito, hanno riferito le autorità di Calais: almeno 31 sarebbero morti. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr