La Mercedes si veste di nero per combattere il razzismo • TheLastCorner.it

TheLastCorner.it TheLastCorner.it (Sport)

Anche i piloti Mercedes infatti useranno tute da gara nere e cambieranno i colori dei loro caschi da gara.

Un cambio di veste inedito per le Frecce d’Argento, che includerà pure i ‘guardaroba’ di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Le Frecce d'Argento si tingono di nero per il 2020, unendosi così alla grande lotta contro il razzismo e le discriminazioni sociali. Anche la Mercedes fa un passo in avanti contro il razzismo. (TheLastCorner.it)

Su altri media

Mercedes razzismo – Black Lives Matter. Dopo la Williams anche la Mercedes cambia colorazione in vista del mondiale 2020 che prenderà il via tra meno di una settimana. Vorrei ringraziare enormemente Toto e Mercedes per aver dedicato del tempo ad ascoltare, parlare e comprendere davvero le mie esperienze e per aver preso questa decisione. (Metropolitan Magazine Italia)

La scelta del colosso di Stoccarda si somma alle sempre più numerose iniziative originate dalla tragedia di George Perry Floyd, il 46enne afroamericano ucciso dalla.... Una Freccia Nera, non più d’argento. (QUOTIDIANO.NET)

MERCEDES DICE NO AL RAZZISMO. Ha parlato anche Toto Wolff, attuale direttore esecutivo di Mercedes, affermando: ”Il razzismo e la discriminazione non hanno posto nella nostra società, nel nostro sport e nella nostra squadra. (F1world)

«Il razzismo e la discriminazione non devono trovare posto nella nostra società, nel nostro sport e nel nostro team: questo è un principio fondamentale alla Mercedes. Non vogliamo sottrarci dalle nostre mancanze in quest'ambito, e nemmeno ignorare i progressi che dobbiamo ancora fare: la nostra livrea vuole essere un simbolo della nostra determinazione ad agire». (Automoto.it)

“Vogliamo utilizzare la nostra voce e la nostra piattaforma globale per alzare la voce in favore del rispetto e dell’uguaglianza. Questa livrea rappresenta pubblicamente il nostro impegno ad agire in modo positivo. (P300.it | News F1 e Motorsport)

Un impegno per implementare la diversità nella squadra e nel nostro sport. È un segnale dell’impegno del team nella lotta contro il razzismo e la discriminazione in tutte le sue forme". (Sport Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr