Liguria divisa a metà, il Levante torna in zona arancione: cosa cambia

Liguria divisa a metà, il Levante torna in zona arancione: cosa cambia
GenovaToday ECONOMIA

Metà Liguria in zona arancione, l’altra metà in zona rossa: alle spalle il weekend di Pasqua in lockdown nazionale per coronavirus si torna al meccanismo dell’assegnazione delle zone, che si dividono però soltanto tra arancione e rosso per la cancellazione - sulla carta sino al 30 aprile - della zona gialla.

Zona arancione, cosa si può fare. Con il ritorno in zona arancione, dunque, in parte della Liguria, Genova compresa, si allentano le restrizioni: gli spostamenti all’interno del territorio comunale sono liberi e i negozi riaprono. (GenovaToday)

La notizia riportata su altre testate

E' quanto emerge dal bollettino diffuso dalla Regione sulla base del flusso dati tra Alisa e il ministero della Salute. Si registra invece una sola vittima, un uomo di 83 anni, deceduto il 3 aprile all'ospedale Policlinico San Martino di Genova (Telenord)

Ma vediamo cosa cambia (e non cambia) a partire da oggi, martedì 6 aprile. Ma rispetto ad altre regioni la Liguria si è svegliata divisa in due, con Imperia e Savona rosse, almeno fino all’11 aprile, mentre Genova e La Spezia sono tornate all’arancione. (Genova24.it)

In primo piano il tema dei vaccini con le ripercussioni sulla campagna vaccinale dopo la morte di una donna di 31 anni colpita da trombosi ed emorragia cerebrale. A seguire il dibattito sulla politica: la situazione del partito democratico in primo piano, in vista dell'assemblea del 9 aprile che potrebbe aprire un cambio alla guida del pd ligure. (Primocanale)

Coronavirus, il bollettino di Pasquetta: altri 402 casi e un'altra vittima

I controlli vanno avanti e si concentrano anche sui caselli autostradali, con monitoraggi dedicati ad evitare le gite fuori porta tipiche della festa di Pasquetta Non ci sono stati assalti alle spiagge, nè ai sentieri in collina ma a Pasqua, a Genova e in provincia, sono state sanzionate comunque 42 persone per il mancato rispetto delle regole. (Primocanale)

I controlli vanno avanti e si concentrano anche sui caselli autostradali, con monitoraggi dedicati a evitare le gite fuori porta tipiche della festa di Pasquetta Sabato erano state sanzionate 57 persone ed erano stati multati i titolari di sette locali. (Genova24.it)

I positivi in Liguria a Pasquetta erano dunque 8.167, la maggior parte (3.726) nel territorio di Genova e provincia. In isolamento domiciliare, curati a casa, ci sono 168 persone, in sorveglianza attiva perché contatti di casi positivi ci sono 7.513 persone. (GenovaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr