«In Perù il voto per Castillo è stato un voto contro uno Stato latitante»

«In Perù il voto per Castillo è stato un voto contro uno Stato latitante»
Corriere del Ticino ESTERI

Con Castillo alla presidenza il Perù dovrà sicuramente affrontare una fase difficile, ma Castillo non può essere considerato un politico alleato di Cuba.

«Perché in Europa ci sono Paesi molto ricchi, la Germania in particolare, che hanno spinto lo sviluppo del resto del continente

Se Castillo venisse confermato presidente, il Perù rischierebbe di venire attirato nell’orbita dei Paesi solidali con Cuba, come il Venezuela e la Bolivia?

«Direi di no, in quanto Castillo si differenzia un po’ dai leader dei Paesi sudamericani solidali con Cuba. (Corriere del Ticino)

Ne parlano anche altri media

Fujimori, che è già stata detenuta in attesa di giudizio per 16 mesi, ha potuto godere durante la campagna elettorale della libertà provvisoria, che presto potrebbe esserle revocata Fujimori ha denunciato "frodi di massa" e ha chiesto il riconteggio in centinaia di sezioni nelle quali, sostiene, le firme e le schede sono state falsificate. (AGI - Agenzia Italia)

A spoglio elettorale in corso, chiesto arresto per candidata alla presidenza del Perù. A quattro giorni dal ballottaggio presidenziale in Perù, quando ancora si attendono i risultati definitivi del voto, la Procura ha nuovamente chiesto la custodia cautelare per la candidata Keiko Fujimori, la 46enne figlia dell'ex uomo forte del Paese condannato per corruzione e omicidio. (Rai News)

Manca ancora l'ufficialità ma Pedro Castillo, insegnante di liceo che non ha mai ricoperto cariche pubbliche e candidato della sinistra alle presidenziali in Perù, avrebbe vinto le elezioni contro la sfidante della destra Keiko Fujimori Secondo quanto riporta la Cnn, Fujimori ha respinto la richiesta come assurda: «Il pubblico ministero sa dove vivo, non ho intenzione di fuggire», ha detto. (La Sentinella del Canavese)

Perù, la Procura chiede l'arresto della candidata alle presidenziali Fujimori indagata per corruzione

È una giornata storica, e in pochi ci avrebbero scommesso viste le forze in campo e i sondaggi. (L'AntiDiplomatico)

“Rispetteremo la proprietà privata – ha detto Pedro Francke – e anche i risparmi dei cittadini (La Stampa)

Il procuratore peruviano Josè Domingo Pèrez ha chiesto la carcerazione preventiva per Keiko Fujimori, aspirante alla presidenza del Paese nel sofferto ballottaggio contro Pedro Castillo, e da tempo coinvolta in indagini su presunte trame di corruzione. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr