L’annuncio di De Luca: “A luglio 2650 assunzioni a tempo indeterminato in Campania”

Il Fatto Vesuviano INTERNO

Poi De Luca spiega: “Prevediamo che per il mese di luglio, mentre c’è a Roma chi parla a ruota libera e chi propone cose demenziali per i giovani, in Campania diamo il lavoro

“Stiamo concludendo un concorso per 650 assunzioni a tempo indeterminato nei centri per l’impiego della Regione Campania.

“Entro il mese di luglio – aggiunge De Luca – ci auguriamo di mandare a lavorare a tempo indeterminato i 650 del concorso per i centri per l’impiego, più i 2mila circa giovani che hanno partecipato al concorsone della Regione Campania. (Il Fatto Vesuviano)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Se vogliamo raggiungere l’obiettivo di somministrare prima dose entro inizio luglio almeno al 70 per cento e avere immunità di gregge Ma rimane un problema: i cittadini sotto i 60 anni che hanno fatto la prima dose, come seconda dose che devono fare? (Corriere del Mezzogiorno)

“Credo che dopo il 21 giugno saremo in zona bianca”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso di un intervento trasmesso sulla sua pagina. (TV Sette Benevento)

De Luca: ‘Governo sconcertante su vicenda Astrazeneca. “Assistiamo in queste ore a vicenda sconcertante rispetto a vaccino Astrazeneca. Ad oggi – ha spiegato De Luca – con la prima dose abbiamo vaccinato 450mila cittadini, il 54%. (Cronache della Campania)

Non ha fatto né l’una né l’altra cosa», ha detto il Governatore della Regione Campania, nel corso della diretta. «Stiamo assistendo in queste ore a una vicenda che è francamente sconcertante rispetto al vaccino AstraZeneca. (Positanonews)

La competenza è dell’Aifa, quindi in questo momento io dovrei sapere dall’Aifa cosa dobbiamo fare con il vaccino AstraZeneca”. Ma rimane un problema: i cittadini che hanno fatto la prima dose, ed erano sotto i 60 anni, come seconda dose che devono fare? (Il Riformista)

«Si è scelta - ha aggiunto - una gestione fuori dal ministero e questo è improduttivo nella battaglia contro il covid. In tutti paesi del mondo fanno entrambi capo al ministero della salute tranne che in Italia, che sta rivelando la sua inadeguatezza» (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr